Ischia, rinviata la Festa di Sant’Anna 2017: la nuova data e il programma

festa di sant'anna

AGGIORNAMENTO

A causa delle condizioni meteomarine avverse previste per le prossime ore, che in particolare rendono difficile il traino delle barche allegoriche nella baia di Cartaromana, la Festa a mare agli scogli di Sant’Anna è rinviata a lunedì 31 luglio.

La decisione è stata assunta dal comitato organizzatore alle 15.00, verificate le condizioni di sicurezza attraverso il parere delle autorità preposte e previo consulto con associazioni, maestranze e cast artistico.

——

Anche quest’anno torna, per il 26 luglio 2017, la Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna. Una serata unica, nell’incantevole scenario di Ischia e del Castello Aragonese. In un contesto così immaginifico, si consuma ogni anno un rito propiziatorio dedicato alle partorienti di cui Sant’Anna è la Patrona.

Con la direzione artistica di Cenzino Di Meglio, la Festa abbraccia miti e riti di una tradizione che si rinnova, richiamando l’identità di un evento nato dallo slancio e dalla fantasia con cui, sin dagli Trenta del Novecento, i pescatori isolani addobbavano le loro barche dirette alla chiesetta di Sant’Anna, incastonata nella baia.

Quest’anno, in occasione del cinquantenario della sua morte, verrà fatto un omaggio ad Antonio De Curtis, ovvero Totò. Ci sarà infatti una gars di barche, quattro per l’esattezza, che si ispireranno all’arte del Principe della risata: Totò e il cinema per l’associazione Actus Tragicus, Totò e la musica per l’associazione Pro Perrone, Totò e la poesia per l’associazione Largo dei Naviganti, Totò e la maschera per l’associazione Pro Loco Lacco Ameno.

Diversi gli eventi in programma, come Borgo in festa, in cui si esibiranno gruppi musicali e deejay tra degustazioni di prodotti tipici, shopping ed animazione per i bambini. Dal 23 al 25 luglio, invece, verrà inaugurata a Palazzo Lauro, l’Officina Sant’Anna, con le foto storiche della festa e l’esposizione dei bozzetti delle barche allegoriche in gara.

Sono previste anche visite guidate nei luoghi della festa, con tappe privilegiate al Castello Aragonese e all’area archeologica di Aenaria. Per avere ulteriori informazioni sul tutto il programma, vi rimandiamo alla sito ufficiale dell’evento.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più