Parte il Premio Massimo Troisi diretto da Paolo Caiazzo: tra gli ospiti anche Federico Salvatore

Federico SalvatoreDalla “neo battezzata” sacerdote Giovanni Alagi biblioteca comunale di San Giorgio a Cremano ma vera e propria culla pulsante del movimento culturale locale ormai da diversi anni si svolge la conferenza stampa della diciassettesima edizione del Premio Massimo Troisi.

Dopo le difficoltà, a seguito anche della carenza di fondi e della macchina burocratica amministrativa, ritorna nel paese natale del compianto comico napoletano il premio e osservatorio sulla comicità dopo cinque anni di assenza.

A presenziare davanti al nutrito parterre di curiosi, addetti ai lavori e stampa, il sindaco Giorgio Zinno accompagnato, in una sinergia positiva dal nuovo direttore artistico della manifestazione Paolo Caiazzo a mediare Francesco Mastrandrea e Mariasilvia Malvone.

LEGGI ANCHE
Terre del Sud. Torre del Greco ospita il primo gala dedicato alle eccellenze meridionali

Ma in platea sono sono davvero tanti gli ospiti noti accorsi, molti dei quali protagonisti della kermesse dell’evento, da Federico Salvatore all’attrice Nunzia Schiano, passando per Eduardo Tartaglia e ancora, molti dei comici del cast di Made in Sud, il cantante Andrea Sannino, Peppe Borrelli, Niko Mucci tra gli altri.

Le prime parole spettano a lui, il vero protagonista ispiratore, Massimo Troisi attraverso la proiezione di alcuni filmati dell’epoca, che sottolineano, manco a farlo apposta il leit motiv dell’edizione odierna del festival, semplicità e sobrietà, oltre che il forte senso di appartenenza territoriale, come imprescindibile era il suo di rapporto con San Giorgio a Cremano.

LEGGI ANCHE
Natale al Leopardi: Torre del Greco si tinge di rosso

Concetti sottolineati per l’appunto anche dal sindaco e direttore artistico, che chiariscono anche la questione fondi specificando il supporto della regione oltre che ad un serie di sponsor di grandi e più piccole realtà che hanno supportato il ritorno “a casa” di questa celebrazione.

Tra le novità sicuramente il senso itinerante della manifestazione, che scavalca i confini storici di Villa Bruno, per approdare anche a Villa Vannucchi, parco IACP o Villa Tufarelli.

L’arricchimento grazie anche all’organizzazione di laboratori appositi, quello teatrale realizzato da Eduardo Tartaglia oltre ad una serie di premiazioni come quelle per il miglior film a Ficarra e Picone che ritireranno il riconoscimento nella serata finale del 15 Ottobre, in occasione della serata presentata da Gianni Simeoli ospite anche Angelo Pintus  o quello al cortometraggio “WebFilm”ai The Jackal, o l’inaugurazione del murales sito in stazione San Giorgio con soggetto per l’appunto Troisi e Alighiero Noschese ad opera di un progetto tra la EAV e INWAARD.

LEGGI ANCHE
Video. Made in Sud, Paolo Caiazzo: "Salvini ama il Sud e pure noi gli vogliamo bene"

Consueta sarà invece la consegna del premio osservatorio alla comicità in una giuria presieduta da Enzo De Caro.

Si comincia Domenica 1 Ottobre con I DITELO VOI al parco IACP,e come afferma il direttore artistico Caiazzo  “ricomincio da te “, Massimo finalmente fa ritorno a casa sua.

Potrebbe anche interessarti