Parte il Premio Massimo Troisi diretto da Paolo Caiazzo: tra gli ospiti anche Federico Salvatore

Federico SalvatoreDalla “neo battezzata” sacerdote Giovanni Alagi biblioteca comunale di San Giorgio a Cremano ma vera e propria culla pulsante del movimento culturale locale ormai da diversi anni si svolge la conferenza stampa della diciassettesima edizione del Premio Massimo Troisi.

Dopo le difficoltà, a seguito anche della carenza di fondi e della macchina burocratica amministrativa, ritorna nel paese natale del compianto comico napoletano il premio e osservatorio sulla comicità dopo cinque anni di assenza.

A presenziare davanti al nutrito parterre di curiosi, addetti ai lavori e stampa, il sindaco Giorgio Zinno accompagnato, in una sinergia positiva dal nuovo direttore artistico della manifestazione Paolo Caiazzo a mediare Francesco Mastrandrea e Mariasilvia Malvone.

Ma in platea sono sono davvero tanti gli ospiti noti accorsi, molti dei quali protagonisti della kermesse dell’evento, da Federico Salvatore all’attrice Nunzia Schiano, passando per Eduardo Tartaglia e ancora, molti dei comici del cast di Made in Sud, il cantante Andrea Sannino, Peppe Borrelli, Niko Mucci tra gli altri.

Le prime parole spettano a lui, il vero protagonista ispiratore, Massimo Troisi attraverso la proiezione di alcuni filmati dell’epoca, che sottolineano, manco a farlo apposta il leit motiv dell’edizione odierna del festival, semplicità e sobrietà, oltre che il forte senso di appartenenza territoriale, come imprescindibile era il suo di rapporto con San Giorgio a Cremano.

Concetti sottolineati per l’appunto anche dal sindaco e direttore artistico, che chiariscono anche la questione fondi specificando il supporto della regione oltre che ad un serie di sponsor di grandi e più piccole realtà che hanno supportato il ritorno “a casa” di questa celebrazione.

Tra le novità sicuramente il senso itinerante della manifestazione, che scavalca i confini storici di Villa Bruno, per approdare anche a Villa Vannucchi, parco IACP o Villa Tufarelli.

L’arricchimento grazie anche all’organizzazione di laboratori appositi, quello teatrale realizzato da Eduardo Tartaglia oltre ad una serie di premiazioni come quelle per il miglior film a Ficarra e Picone che ritireranno il riconoscimento nella serata finale del 15 Ottobre, in occasione della serata presentata da Gianni Simeoli ospite anche Angelo Pintus  o quello al cortometraggio “WebFilm”ai The Jackal, o l’inaugurazione del murales sito in stazione San Giorgio con soggetto per l’appunto Troisi e Alighiero Noschese ad opera di un progetto tra la EAV e INWAARD.

Consueta sarà invece la consegna del premio osservatorio alla comicità in una giuria presieduta da Enzo De Caro.

Si comincia Domenica 1 Ottobre con I DITELO VOI al parco IACP,e come afferma il direttore artistico Caiazzo  “ricomincio da te “, Massimo finalmente fa ritorno a casa sua.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più