Parte l’estate dei concerti a Napoli con il Noisy Naples Fest: primo spettacolo gratis

Siamo alla vigilia di questa grande festa musicale targata “Noisy Festival”, serata inaugurale che vedrà un vero è proprio tributo alla città di Napoli da Napoli stessa. Si perché, se questa splendida manifestazione celebrerà nel suo svolgimento l’arte musicale nella sua trasversalità di genere, non poteva che cominciare dalle radici variegate e multietniche che da sempre contraddistinguono il frastagliato panorama della musica partenopea.

Saranno di fatto protagonisti il prossimo 11 Giugno all’Arena Flegrea, Enzo Avitabile con la sua immancabile orchestra dei Bottari, re indiscusso della scena neo folk e world music capace di conquistare schiere di pubblico con quella musica dialettale ma colma di contaminazione balcanica, africana e che scava affondo nelle tradizioni antiche del sud Italia.

Dopo il successo riconosciuto a livello nazionale, e non soltanto, che gli è valso il David di Donatello per la colonna sonora del film “Indivisibili”, oltre che allo splendido lavoro discografico come “Lotto Zero” per Sony Music, suggellato di collaborazioni eccellenti come Francesco De Gregori, Renato Zero, Mannarino, Caparezza e tanti altri e alla recente partecipazione al festival di Sanremo con il brano “Il coraggio di ogni giorno” in duetto con Peppe Servillo voce degli Avion Travel. Ma non sarà il solo rappresentante di quella che fu la gloriosa scena della Neapolitan power, dividerà infatti il palco con James Senese.

Proprio quel Senese, headliner della band Napoli Centrale che oramai da quasi cinquant’anni , partendo dalle origini con il primo gruppo che erano gli Showmen, hanno segnato per almeno due generazioni la scena jazz-melodica con quel sax e quella voce inconfondibile fatta di black sound e il graffio di quel dialetto che ne hanno segnato l’inconfondibile stile, ad accompagnarlo sul palco dell’arena Flegrea anche i membri di quel suo storico complesso tra cui Ernesto Vitolo, Gigi De Rienzo e Agostino Marangolo.

A chiudere, in questa eccezionale staffetta di palco, sarà uno dei massimo rappresentati dell’ultima generazione di fruitori musicali ovvero Luchè, rapper ed ex membro dei “Co’sang” uno dei progetti primari di quella che fu la nascita della scena hip hop campana, dopo quasi vent’anni di carriera, tra cui molti in duo con Ntò, arriva il successo solista di cui ricordiamo l’ultimo album “Malammore”, pubblicato per la Universal che ha visto featuring con artisti di grande richiamo della scena come Guè Pequeno e Baby K. Disco feroce ma con rime veraci, talmente graffiante che gli è valso anche la selezione per la colonna sonora della serie tv “Gomorra”.
I tre artisti che rappresentano uno straordinario connubio transgenerazionale, non solo si divideranno il palco in staffetta con i rispettivi progetti ma pare sia in serbo anche qualcosa da fare insieme nello stesso momento, siamo certi che la performance valga uno di quei capitoli che scriverà la storia recente della musica made in Naples.

Ricordiamo sopratutto che la serata inaugurale sarà ad ingresso gratuito, proposta accolta con entusiasmo dal direttore Mario Floro Flores e voluta fortemente dal neo direttore generale dell’arena Claudio De Magistris. A seguire già nella giornata successiva uno dei fenomeni mondiali dell’ambient elettronico Bonobo, biglietti acquistabili sul sito di Ticketone o direttamente dal sito internet dell’evento, anche per maggiori informazioni www.noisynaples.com.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più