Al Museo Plart “Le origini di Neapolis”: ingresso gratuito

Venerdì 8 Febbraio alle ore 18.00 con ingresso libero, al Museo Plart di Napoli per l’ evento ” Le origini di Neapolis”, sarà anche possibile visitare gratuitamente la Mostra “Bruno Munari. I colori della luce”.

L’ evento “Le origini di Neapolis” è organizzato dall’associazione Napoli Pitagorica, gli ospiti l’architetto Teresa Tauro e l’archeologo dell’ Università di Salerno Fausto Longo racconteranno del loro libro  “Alle origini dell’urbanistica di Napoli” (Pandemos Editore)”.

Nel libro ci sono nuovissimi studi urbanistici ai quali ho lavorato per lunghi anni – spiega Teresa Tauro – che oggi dimostrano come la città di Napoli fu edificata su un preciso disegno geometrico di matrice pitagorica all’interno di un circolo di fondazione”. 

Altri ospiti saranno il giornalista Roberto Conte, lo scrittore Marco Perillo, il fotoreporter Sergio Siano e l’architetto Bruno Discepolo, assessore all’Urbanistica della Regione Campania con i quali si potrà dialogare sulle origini di Neapolis.

L’iniziativa del Plart nasce nel mese della conversazione con “gli smartphone spenti” ovvero un mese di appuntamenti (17 gennaio-17 febbraio) di cultura e di socialità, di dialoghi, di occasioni d’incontro, ospitati in molti luoghi napoletani (librerie, caffè, ristoranti, alberghi, istituti ed associazioni culturali) il cui l’obiettivo è proprio”spegnere smartphone, tablet, computer, TV e tutti gli altri dispositivi di connessione digitale per conversare insieme, comunicando senza mediazioni di apparati tecnologici”.

Un evento imperdibile per una conversazione sulla ‘vera’ origine di Napoli.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più