“Il nostro Eduardo”: il documentario candidato ai Nastri d’argento 2021

Il documentario il “Nostro Eduardo” è candidato ai Nastri d’argento 2021. Lo ha annunciato la Compagnia teatrale di Luca De Filippo con un post su Facebook

La cerimonia di premiazione, quest’anno alla sua 75esima edizione, avrà luogo il 31 maggio.

Nel mese di gennaio il cortometraggio è andato in onda su Rai 1, in occasione dei 120 anni dalla nascita di Eduardo. Racconta di lui, della sua famiglia e di come Eduardo abbia vissuto il suo amore incondizionato per il teatro con dedizione, sacrificio e lealtà; di quell’inconfondibile zelo e della malinconia che tinge di dramma le sue commedie.

“Il nostro Eduardo” è un insieme di testimonianze, foto e letture inedite di figli e nipoti. Aneddoti che hanno coinvolto Eduardo, chi Eduardo l’ha conosciuto di persona e chi l’ ha vissuto, seppur solo attraverso la sua arte. Storie di famiglia, in quanto legame d’amore. Una grande famiglia che porta sulle spalle il nome dei De Filippo, con fierezza, a volte con il giusto pudore e altre volte ancora con l’orgoglio di saperlo sempre vivo, eterno.

Il documentario racconta anche dell’amicizia di Eduardo con Totò e dell’incontro con Pirandello che, in particolare, fu come una svolta per lui, dal punto di vista artistico.

Un teatro, quello eduardiano, che lascia spazio a personaggi femminili di spessore, struggenti e di carattere come Filumena Marturano o Donna Amalia, in Napoli Milionaria; storie che hanno tra i temi portanti la Famiglia, per l’appunto. Un teatro che si impianta a Napoli, che racconta di Napoli, soprattutto quella del dopoguerra, e della sua napoletanità.

Commedie, che sono il frutto di uno spiccato senso dell’osservazione. Veri e propri capolavori di scrittura, che si tramandano da anni, come “Natale in casa Cupiello“. Monologhi nei quali si legge un acume che fa sorridere, per l’ironia con cui si manifesta.  Tra i tanti è famoso quello del caffè, in “Questi Fantasmi“.

Potrebbe anche interessarti