Video. Frosinone-Napoli e la magia di Trotta: quanti ricordi per gli azzurri!

Tifosi del Napoli

In tutta la storia del Calcio Napoli, gli azzurri si sono recati solo due volte in Ciociaria per sfidare il Frosinone. Due soli precedenti, dunque, in quasi novant’anni di vita, ma entrambi segnati da un destino comune: la vittoria in rimonta. Sì, perché il Matusa è un campo in cui bisogna munirsi di artiglieria pesante e di soldati addestrati secondo le regole più ferree del codice militare. La ragione di ciò risiede nel fatto che l’avversario è moltiplicato: non ci sono soltanto da battere gli undici uomini in maglia gialla, bensì anche i temibili supporter che sugli spalti creano una legione di assordante tifo. Il pericolo di perdere la concentrazione è dietro l’angolo, ma il Napoli ha già dimostrato in passato di conoscere la strada giusta per tornare in patria da vincitore.

E l’ultima volta, il passo del trionfo è stato segnato da Ivano Trotta, un giocatore transitato in azzurro per poco tempo. Quanto gli è bastato per dipingere una delle opere d’arte più sublimi che il calcio partenopeo abbia mai avuto l’onore di apprezzare. Era il pomeriggio del 21 aprile 2007, quando l’esterno destro di mister Edy Reja decideva  con una spettacolare rovesciata da 20 metri un match bloccato su un 1-1 strappato fino a quel momento (88esimo minuto) con le unghie e coi denti. Ma il numero 7, quel giorno in maglia rossa da trasferta, tirò fuori dal cilindro una prodezza di rara caratura tecnica che valse al Napoli il sorpasso decisivo al Genoa e l’occupazione in pianta stabile della seconda posizione in classifica. Gli azzurri poi salutarono la serie cadetta festeggiando insieme ai rossoblu in un Marassi indimenticabile, ma la partita di Frosinone fu la vera svolta della stagione. E Ivano Trotta fu l’uomo mandato dalla Provvidenza che risollevò le sorti di un pomeriggio che si stava avviando lentamente nel vortice di un’Odissea.

[youtube]youtube width=”100%” height=”360″]https://www.youtube.com/watch?v=PuskghFXORM[/youtube]

Potrebbe anche interessarti