Napoli, 4 motivi per cui Icardi può essere il dopo-Higuain: è lui il re di una speciale classifica

Mauro Icardi

Sono giorni difficili quelli che accompagnano il Calcio Napoli alla ricerca del suo nuovo numero 9. L’addio di Higuain ha lasciato di stucco non solo i tifosi azzurri, ma anche la società che non si aspettava un’improvvisa accelerata dei bianconeri per il proprio bomber. Per questo De Laurentiis sta cercando in queste ore di rimediare alla perdita del Pipita con quello che il patron considera il sostituto perfetto: Mauro Icardi. Il presidente sa bene che solo un grande nome come quello dell’argentino potrebbe ridare il sorriso ai napoletani e sta facendo di tutto per convincere l’Inter a cedere il suo giocatore più rappresentativo.

La scelta del patron di puntare tutto su Icardi ha molteplici motivazioni. Prima fra tutte l’età. Maurito è un classe 93′, motivo per cui c’è da ipotizzare che nonostante le sue 52 reti in 105 presenze con la maglia dell’Inter, il giocatore possa addirittura migliorare il proprio trend nei prossimi anni, magari sotto l’attenta supervisione di mister Sarri e del suo gioco, che esalta gli attaccanti. Insomma il tempo è dalla sua parte.

Il secondo fattore è prettamente ‘statistico’, l’argentino infatti è il miglior realizzatore dell’ultimo campionato di Serie A, se si prendono in considerazione il numero di occasioni create dalla squadra e goal realizzati, con una percentuale realizzativa del 30,8%, davanti a Bacca, fermo invece al 30,5 % e a Mandzukic, che con una media realizzativa del 30, 3% si piazza sul gradino più basso del podio.  Seguendo i dati della speciale classifica creata dall’OPTA è inoltre interessante rilevare come Gonzalo Higuain sia solo 5° (25%), scavalcato anche dal non più giovanissimo Miroslave Klose (26,9%).

Da questi dati si può tranquillamente estendere il discorso ad un’analisi strettamente tecnica: Icardi sarebbe un vero è proprio rapace d’area di rigore in grado di sfruttare al meglio un gran numero d’occasioni da goal, addirittura davanti allo stesso Higuain, che nella classifica sopraindicata è fermo al quinto posto. In effetti  guardando queste statistiche sarebbe davvero interessante osservare cosa riuscirebbe a fare Mauro Icardi nel gioco esaltante di Sarri, per poi tirare le somme a fine campionato.

L’ultimo ma non meno importante motivo per cui De Laurentiis stravede per l’argentino è il suo valore economico che potrebbe eventualmente lievitare nei prossimi anni, realizzando una plusvalenza incredibile come già accaduto con Lavezzi, Cavani e proprio Higuain. Non a caso l’idea di offrire un ricco contratto all’argentino con l’inserimento di una clausola, che secondo le ultime indiscrezioni sarebbe di circa 100 milioni di euro, va proprio in questa direzione. De Laurentiis chiaramente non perde d’occhio il suo spirito imprenditoriale e sarebbe disposto a spendere più di 50 milioni per l’argentino, solo con le dovute garanzie economiche di un’eventuale rivendita nei prossimi anni.

Infine la partecipazione di Wanda Nara nel prossimo cinepanettone di ADL, nel caso in cui la trattativa andasse a buon fine, sarebbe la ciliegina sulla torta che porterebbe pubblicità e guadagni ad entrambi. Icardi ed il Napoli un amore che si spera possa sbocciare al più presto, per la gioia dei tifosi azzurri e del loro presidente.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più