Il Napoli è la squadra con meno infortuni in Europa: i segreti sono due

Nel calcio l’importante è vincere, direbbero in tanti.

Ma la verità è che per creare una macchina vincente è necessario servirsi dei miglior mezzi e strumenti, affinché la macchina possa, con periodici controlli di routine, dare sempre il massimo.

Il Napoli, quest’anno soprattutto, è considerato una tra le migliori squadre d’Europa. Non di rado, la UEFA, inserisce il club partenopeo nella top ten delle più prestigiose classifiche, da quella per l’attacco più prolifero al gioco più bello.

Un altro record riguarda il numero di infortuni: il Napoli è, infatti, la squadra che tra le big d’Europa ha subìto meno infortuni: a confermarlo sono i risultati della “Uefa Elite Club Injury Study” svolta dal Football Research Group tra 19 squadre internazionali da luglio a settembre 2017. La ricerca annovera l’infortunio di Milik ma non quello, più recente di Ghoulam.

Ma questi record gli azzurri riescono a raggiungerli anche grazie ad un metodico e certosino lavoro che troppi tralasciano e che, invece, è necessario per garantire la massima produttività di gioco e il massimo benessere dei giocatori.

Dietro al primo posto in classifica, e alle spettacolari prestazioni degli azzurri, si cela uno staff medico all’avanguardia e un altrettanto staff tecnico che sanno lavorare in sinergia con successo e intelligenza. Non è una novità, certo, ribadire che la troupe guidata dal medico Alfonso De Nicola è stimata da tutti appunto per la sua massima professionalità.

Basti pensare che il dottore azzurro è stato uno sei primi ad utilizzare già negli anni novanta le tecniche posturali, essenziali sia per evitare infortuni muscolari che per garantire la giusta tenuta fisica dei calciatori. Un lavoro costante e adempito con la massima regolarità, con cure e massaggi fisioterapici che coccolano ogni singolo giocatori sia prima che dopo gli allenamenti.

Anche Sarri, inoltre, può avvalersi di uno staff tecnico preparato e professionale, che lo guida al meglio per assicurare una preparazione atletica forte e compatta ai suoi giocatori, con esercizi e programmi di allenamenti mirati e funzionali al singolo calciatore.

Una linea di preparazione fisica che risponde ed è congrua al gioco veloce e scattante di Sarri, che prevede, per l’appunto, tanta corsa nelle gambe. Per questo motivo, spesso il mister azzurro preferisce lavorare molto con i carichi leggeri, così da potenziare il fisico senza stressarlo. Una studiata metodologia di allenamento che ha ridotto al minimo gli infortuni.

Niente viene lasciato al caso nel Napoli, neanche a tavola! Infatti la rosa azzurra è seguita anche nell’alimentazione, con diete equilibrate e pasti stabiliti in orari precisi, così da non compromettere o alterare l’equilibrio intestinale e metabolico degli azzurri.

Quindi è vero che il Napoli “è forte”, ma dietro c’è sempre il costante impegno di coloro che lavorano dietro alle quinte per assicurare il miglior carburante e la miglior manutenzione a questa macchina… perfetta!

Potrebbe anche interessarti