Dall’abbraccio di Callejon ai mex dei singoli: tutti uniti pro Ancelotti. Ma ora è tardi

La crisi del Napoli (non vince in campionato dallo scorso 19 ottobre) ha portato nella tarda giornata di ieri all’esonero di Carlo Ancelotti. Una decisione che sembrava l’unica possibile per dare una scossa alla squadra.

Un problema mentale, un blocco della rosa, come sottolineato dall’allenatore nell’ultima conferenza stampa, che non si è riusciti a risolvere. In molti hanno scritto di uno spogliatoio spaccato in tanti gruppetti e di giocatori contro l’allenatore. In primis Insigne, anche ieri rimasto in panchina nella gara contro il Genk, e Callejon spesso sostituito. Una squadra che, nonostante Ancelotti fosse in bilico da mesi, non ha mostrato grinta e voglia in campionato. Un indizio che faceva pensare a giocatori in campo contro l’allenatore.

Diverso invece sembra lo scenario post esonero. A cominciare dall’affettuoso abbraccio fatto da Callejon ad Ancelotti al momento della sostituzione. Lo spagnolo ha voluto ringraziare così l’allenatore. Una immagine significativa condivisa su Instagram come storia dalla moglie del giocatore, Marta Ponsati Romero.

Il resto della squadra invece ha scritto sui social, mostrando un’unione e una compattezza pro tecnico, ormai tardiva. Dei 26 giocatori presenti in rosa, alcuni non hanno ancora scritto nulla (Younes, Ospina, Mario Rui, Tonelli, Malcuit, Hysaj, Ghoulam, Mertens, Karnezis, Callejon). E alcune assenze sono pesanti ma in queste ore tutti i giocatori stanno lasciando post di addii. Molti simili e quasi fotocopia nel contenuto i messaggi. Praticamente un signore e un grande a cui augurano il meglio. E sono ben quattro i giocatori che devono tanto al mister come l’esordio in Champions: Meret, Di Lorenzo, Elmas e Gaetano.

PORTIERI – Questi  i messaggi dei portieri.

Meret è stato il giocatore che ha accompagnato Ancelotti nella sua ultima conferenza stampa pre partita contro il Genk. Dalle sue parole si nota, la stima e l’affetto che lo legano all’allenatore.

Meret: “È stato un onore e un privilegio essere allenato da un allenatore come te. Grazie per tutto quello che ci hai trasmesso, per avermi fatto crescere come calciatore e come uomo. Un grande in bocca al lupo per il futuro a te e a tutto lo staff”.

DIFENSORI – Questi  i messaggi dei difensori. Il primo a schierarsi a favore del tecnico, già nella conferenza post Genk, era stato Manolas.

Manolas: “Grazie di cuore mister per tutto quello che hai fatto per me è per il Napoli. E’ stato un onore averti come mio allenatore! Un grosso in Bocca al lupo a te e il tuo staff. Vi auguro il meglio perché lo meritate!!!”.

Di poche parole il senegalese Koulibaly.

Koulibaly: “Persona splendida, professionista top: un privilegio aver lavorato con te”.

Stretto il rapporto tra Di Lorenzo, uno dei giocatori più utilizzati fino a ora sia sulla fascia destra che sinistra, e il tecnico. Dall’esordio in Champions alla Nazionale, uno dei nuovi arrivati in maglia azzurra deve tanto ad Ancelotti.

Di Lorenzo: “Mi hai dato fiducia, mi hai fatto crescere, mi hai fatto esordire in Champions e mi hai aiutato ad arrivare in Nazionale: grazie di tutto mister ti auguro il meglio”.

E indubbiamente il messaggio più lungo, e forse quello più sentito, il post di Sebastiano Luperto che sceglie la foto dell’abbraccio di gruppo al mister.

Luperto: “Ti sarò sempre riconoscente per la fiducia che mi hai mostrato. Nello sport, come nella vita, la fiducia è quella marcia in più che ti aiuta a lottare e a non mollare mai. Grazie Mister, mi hai trasmesso tanto, aiutandomi a crescere come calciatore e come uomo! In bocca al lupo a te e al tuo staff. Uomini seri e professionali fino all’ultimo minuto. È stato un onore e un privilegio stare al vostro fianco ed imparare da ognuno di voi. Grazie di cuore”.

CENTROCAMPISTI – Fondamentali nel gioco di Ancelotti sono stati i pochi centrocampisti presenti in rosa. Questi i loro messaggi.

Secondo alcuni è stato il capo della rivolta dello spogliatoio insieme a Insigne. Allan comunque resta un giocatore fondamentale per dare equilibrio alla squadra. Un uomo che lo stesso Ancelotti ha ammirato e voluto in campo per dare una maggior qualità al gioco. E il brasiliano sceglie una foto non calcistica per sottolineare il legame con l’uomo.

Allan: “Sei stato una persona speciale, molto di più che un allenatore… ti ringrazio per tutto ciò che hai fatto in quasi due anni insieme. Ti faccio un grosso in bocca al lupo a te e a tutto lo staff”.

Zielinski: “Mister Ancelotti, grande uomo e grande allenatore, ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per me. Ti auguro il meglio sia nel calcio che nella vita”.

Sceglie un’immagine di solo Ancelotti invece Fabian Ruiz che ringrazia il mister per quanto fatto.

Ruiz: “Mister grazie per tutto ciò che hai fatto, sei stato una persona speciale per me, ti auguro il meglio, ovunque tu vada ti meriti il meglio. Un abbraccio forte e in bocca al lupo”.

Elmas: “Mister, grazie per tutto quello che hai fatto per me. E’ stato un piacere lavorare con voi e essere allenato da te. Vi auguro il meglio per la vostra futura carriera”.

E un regalo d’addio è quello fatto da Ancelotti a Gaetano. Pochi minuti contro il Genk per il centrocampista che ha così esordito in Champions. Un gesto che sembrava già preannunciare l’esonero dato che Gaetano fino a questo momento non aveva giocato neanche una partita.

GAETANO“Grazie per tutto. Grazie per avermi fatto crescere e maturare professionalmente e mentalmente”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grazie per tutto. Grazie per avermi fatto crescere e maturare professionalmente e mentalmente. 🍀💙

Un post condiviso da Gianluca Gaetano⚽️ (@gianluca_gaetano70) in data:

ATTACCANTI – Questi i messaggi  degli attaccanti.

Il messaggio più atteso era quello del capitano Lorenzo Insigne. L’attaccante ha scelto una foto significativa: l’abbraccio tra lui e il mister, per dirgli addio.

Insigne: “Grazie Mister è stato un onore aver lavorato con te e il tuo staff. In questi due anni ho conosciuto una persona speciale. Ti auguro il meglio!”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grazie Mister è stato un onore aver lavorato con te e il tuo staff. In questi due anni ho conosciuto una persona speciale. Ti auguro il meglio!

Un post condiviso da Lorenzo Insigne (@lorinsigneofficial) in data:

Assente per infortunio. Milik è stato la punta che è mancata al Napoli in questi mesi.

Milik: “GRAZIE mister per il sostegno che mi hai dato e per avermi fatto crescere come calciatore e come uomo. Ti auguro il meglio”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

GRAZIE mister per il sostegno che mi hai dato e per avermi fatto crescere come calciatore e come uomo. Ti auguro il meglio 💙

Un post condiviso da Arek Milik (@arekmilik) in data:

Lozano: “Nessuno si incontra per caso, le persone entrano nella tua vita per un motivo. Per poco o per una vita intera. Ringrazio il calcio Napoli per avermi dato la possibilità di conoscerlo e imparare da lui. Ti auguro un grande successo!”.

Llorente: “Grazie mister! È stato davvero un grande onore lavorare con te e il tuo staff. Vi auguro il meglio, buona fortuna”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Grazie mister! È stato davvero un grande onore lavorare con te e il tuo staff. Vi auguro il meglio, buona fortuna! @mrancelotti

Un post condiviso da Fernando Llorente (@llorente_fer) in data:

Tutti uniti, ora che il tecnico è andato via.

Potrebbe anche interessarti