Video. Quando Renica eliminò la Juve in “Coppa Uefa”

Renica

Poche ore ormai, e l’attesa sarà terminata. Dopo ventisei anni, il Napoli ritorna a disputare i quarti di finale di una competizione europea e lo farà affrontando i tedeschi del Wolfsburg, secondi nella Bundesliga  dietro solo al Bayern Monaco di Guardiola e considerata la vera favorita per la vittoria finale del trofeo.

Per ritrovare il Napoli ai quarti di finale di una  coppa europea, bisogna tornare indietro alla stagione 1988-89, quando la seconda competizione continentale  si chiamava ancora con lo storico nome di Coppa Uefa, e non c’era nessuna fase a gironi: si partiva dai trentaduesimi di finale con gare di doppio confronto ad eliminazione diretta. In quegli anni approdavano alla Coppa Campioni (attuale Champions League), solo le formazioni vincitrici dei rispettivi campionati nazionali, ragion per cui la Coppa Uefa aveva un tasso di difficoltà molto più elevato rispetto all’Europa League di oggi.

Il Napoli infatti, approdò in Coppa Uefa, dopo il secondo posto in campionato della stagione 1987-1988, quello del sorpasso beffa del Milan nel famosissimo match del San Paolo del 1 Maggio 1988( Napoli 2- Milan 3).

Ritornando alla coppa Uefa 1988-89, dopo aver superato il Bordeaux agli ottavi di finale, la squadra di Ottavio Bianchi si ritrovò di fronte la Juventus di Dino Zoff. L’andata si giocò a Torino e il Napoli perse malamente con un secco di 2-0. Il 15 marzo 1989, nella gara di ritorno al San Paolo gli azzurri erano chiamati ad un’ impresa ai limiti del possibile: recuperare due 2 gol  alla Juventus senza subirne alcuno. Ma il Napoli aveva Maradona e nessuna impresa era preclusa. In un San Paolo stracolmo in ogni ordine di posto, il Napoli pareggiò i conti con la gara d’andata in meno di 45 minuti: al 10’ del primo tempo Maradona su rigore mise a segno  il provvisorio 1-0 e al 45’ Carnevale fece esplodere il San Paolo col due a zero che riuscì a mettere nuovamente tutto in discussione. La gara venne prolungata ai supplementari, e quando tutto sembrava pronto per la lotteria dei rigori, ci pensò Renica con un colpo di testa che fece letteralmente impazzire gli 84.000 dell’impianto di Fuorigrotta.

Il Napoli dopo aver battuto la Juventus, eliminò anche il Bayern di Monaco vincendo 2-0 a Napoli e pareggiando in Germania 2-2. Il vero show nella gara di ritorno però lo fece Maradona, ma non nei 90 minuti come era suo solito fare, ma nel riscaldamento pre-partita quando sulle note di life is life degli Opus, Diego deliziò il pubblico tedesco con uno spettacolo di palleggi che da solo valeva il costo dell’intero biglietto. Superato l’ostacolo Bayern Monaco, il Napoli incontrò nella doppia finale lo Stoccarda, e gli azzurri dopo il 2 a 1 dell’andata al San Paolo, approdarono a Stoccarda il 17 Maggio 1989 vogliosi di scrivere la storia: Almeno, Ferrara e Careca firmarono i tre gol del pareggio 3-3 in terra tedesca, che valse a Napoli il suo primo trofeo europeo. In quella di notte di Stoccarda il Napoli giocò quasi in casa, con più di 20.000 napoletani che seguirono la squadra per la storica impresa.

La finale di Stoccarda rappresenta sicuramente una pagina indelebile della storia del calcio Napoli, ma indubbiamente la vera finale anticipata si disputò al San Paolo il 15 marzo 1989. E se per il mondo intero il 1989 è l’anno della caduta del muro di Berlino, per i tifosi del Napoli il 1989 è l’anno del gol di Renica al 119’ .

Un gol che fece tremare i palazzi antistanti lo stadio San Paolo. Il Tabellino di Napoli 3 Juventus 0 15 marzo 1989 NAPOLI-JUVE 3-0 (DTS) NAPOLI: Giuliani , Ferrara , Francini , Corradini , Alemao , Renica , Carannante (dal 105′ Neri ), Crippa , Careca , Maradona (dal 95′ Romano ), Carnevale . JUVENTUS: Tacconi , Bruno , De Agostini , Galia , Brio (dal 35′ Favero ), Tricella , Marocchi , Barros , Altobelli , Mauro (dal 91′ Magrin .), Laudrup ARBITRO: Kirschen (Germania Est) RETI: Maradona(rigore) al 10′ , Carnevale al 45′ , Renica al 119′ . NOTE: Spettatori 83.089 per un incasso di 3.366 milioni. Ammoniti Crippa, Galia, Tricella, Bruno.

 

Il cammino del Napoli Coppa Uefa 1988/1989

 Tredicesimi di finale: Napoli –Paok       1-0      1-1

Sedicesimi di finale: Lokomotive Lipsia-Napoli  1-1      0-2

Ottavi di finale: Bordeauex –Napoli               0-1     0-0

Quarti di finale: Juventus –Napoli                  0-2      0-3

Semifinale: Napoli –Bayern Monaco              2-0      2-2        

Finale: Napoli –Stoccarda                                2-1       3-3

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=lHaARuWSvqM[/youtube]

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più