Turris, Ferraro: “Lotterò sempre per questa squadra” Tarallo: “Mi manca il ritmo gara”

Pasuqale Ferraro

Nel post-gara di Turris-San Severo, c’è spazio anche per altri due protagonisti: Pasquale Ferraro e Michele Tarallo. Il primo a prendere la parola è stato Ferraro, soddisfatto per la vittoria e per la prestazione personale. Sebbene non abbia segnato, Ferraro ha dialogato molto con i compagni, sacrificandosi anche in fase di non possesso, offrendo una prestazione di grande sacrificio e generosità. E sono le sue parole a riassumere non solo lo spirito con cui ha giocato questa  partita, ma anche la passione che lo lega alla maglia corallina: “Ho giocato in un ruolo non adatto alle mie caratteristiche, ma cercando di dare il meglio. Ormai ho 36 anni, non ho più nulla da chiedere alla mia carriera, lotterò sempre per questa squadra. Se in partita dovesse capitarmi un pallone in area di rigore, non ho alcun problema a mandare in gol un compagno meglio posizionato. E’ con questo spirito che sono rimasto alla Turris. Con le persone che compongono la società non ho alcun problema e voglio loro un gran bene, c’è un rapporto che va oltre l’amicizia. Infatti non c’è stato alcun problema nella riconferma anche per questa stagione“.

Questo invece il commento di Ferraro sulla prestazione di Tarallo e su come potrà migliorare il reparto avanzato: “Tarallo? Mi ha fatto molto piacere che Michele abbia segnato. Il suo inserimento in rosa va a sposarsi con le caratteristiche degli altri attaccanti, che sono soprattutto brevilinei, efficaci nel saltare l’uomo. Il gol lo aiuterà ad integrarsi meglio“.

Infine, un commento anche sul campionato di Serie D, che dopo 5 giornate vede una classifica piuttosto equilibrata: “Il campionato? A livello di Serie D, il girone pugliese è il più difficile d’Italia, perché ci sono almeno 7 squadre che vantano ottimi giocatori. Per quanto riguarda la Turris, siamo una squadra giovane. Spesso i giovani si esaltano nelle vittorie e si deprimono nelle sconfitte. Dobbiamo restare concentrati e fare quanti più punti possibile, pensando partita dopo partita“.

Michele Tarallo

La parola è infine passata a Tarallo, protagonista dell’incontro con il gol del momentaneo 2-0. Una buona mezz’ora quella giocata dall’attaccante, anche se ai microfoni dei giornalisti presenti in sala stampa ammette di aver bisogno ancora di tempo per entrare in condizione. Queste, le sue dichiarazioni: “Sono molto contento per il gol all’esordio. Ringrazio i miei compagni per avermi aiutato e faccio loro i complimenti perché la squadra ha meritato di vincere. Già nel primo tempo aveva creato tanto, senza riuscire a concretizzare le tante occasioni e proprio per questo temevo la beffa. Speriamo nelle prossime gare di riuscire a fare meglio sotto porta anche se creando meno palle-gol. La mia condizione? Purtroppo non gioco una partita ufficiale da febbraio, ed ho bisogno di mettere minuti nelle gambe. Non so dare percentuali precise sul mio stato di forma. Mercoledì può essere un test importante proprio per mettere minuti nelle gambe e migliorare la condizione atletica”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più