Coppa Italia, sedicesimi: Herculaneum bella di notte

Herculaneum

Un’inzuccata di Carnicelli a dieci minuti dal termine basta e avanza per regalare al pubblico di fede granata una notte magica. Già, perché al Raffaele Solaro si gioca di sera. Contro la Nuova Boys Caivanese, però, le stelle dell’Herculaneum non brillano più di tanto, così ci deve pensare il neoentrato Carnicelli a regolare gli avversari nella sfida d’andata dei sedicesimi di Coppa Italia Dilettanti.

Negli ottanta minuti che precedono il gol lo spettacolo si vede solo sugli spalti, con le due tifoserie – gemellate – a dare una grande dimostrazione di sportività finanche prima dell’ingresso in campo da parte delle due compagini.

Herculaneum

Quest’ultime, invece, sembrano badare più alla tattica che non al gioco, con un’ottima disposizione in campo da parte di entrambe ed una grossa densità di uomini a centrocampo. L’allenatore dei gialloverdi, Giovanni Sannazzaro (ex calciatore dell’Herculaneum), in mediana ne schiera addirittura cinque e gli effetti desiderati non tardano ad arrivare. I padroni di casa, infatti, non mostrano la solita manovra fluida ma faticano, anzi, nel trovare gli attaccanti. Proprio da uno dei tre, però, al 18′ giunge il primo pericolo per l’estremo difensore ospite. Perillo, riesce comunque a bloccare il tiro dal limite di El Ouazni senza grosse difficoltà. Al 34′ gli risponde De Stefano, anch’egli con un tentativo dai 25 metri, ma anche la sua conclusione è facile preda del portiere. Prima della chiusura del primo tempo c’è spazio solo per una insidiosa punizione di Pianese dal vertice destro dell’area di rigore, che termina tuttavia alta – seppur di poco – sopra l’incrocio più lontano.

La ripresa nelle prime battute sembra promettere maggiore verve, ma il tiro al volo di Caiazza dal limite, bloccato da Ferrieri al 47′, è solo un’illusione. Di fatti, nonostante sia mister Squillante che mister Sannazzaro provino ad incitare in tutti i modi i propri giocatori, la gara resta sempre piuttosto bloccata.  Il tecnico dell’Herculaneum decide, allora, di mettere mano alla squadra con un doppio cambio: al 60′ dentro Carnicelli per El Ouazni, un quarto d’ora più tardi Tufano per Pianese. La mossa funziona, perché all’80’ sono proprio loro a confezionare il vantaggio granata, con Tufano che dalla corsia mancina finta a rientrare e di destro crossa in area per l’accorrente Carnicelli, che di testa insacca a fil di palo tra lo stupore generale. A molti, infatti, la palla sembra più che altro finita sull’esterno della rete: per fortuna dell’Herculaneum e per sfortuna della Caivanese non è così. I padroni di casa, all87′, provano ad arrotondare il punteggio con la solita punizione di Salvati dai 30 metri, ma Perillo riesce a bloccare sul primo palo. D’altronde il 2-0 sarebbe stato un risultato troppo severo per una squadra che non ha per nulla sfigurato al cospetto della capolista del campionato.

Il ritorno, dunque, previsto tra due settimane, si presenta tutt’altro che scontato, ma di certo la Nuova Boys Caivanese dovrà rasentare la perfezione se vorrà avere la meglio su un Herculaneum che anche quando ha le polveri bagnate riesce a portare a casa la vittoria.

TABELLINO:

HERCULANEUM: (4-3-3) Ferrieri, Rossi, Salvati, Albanese, Vastarello; Orefice (65′ Falanga), Gatta, Polverino; Caso Naturale, El Ouazni (60′ Carnicelli), Pianese (75′ Tufano). All. Luigi Squillante
A disposizione: Lavorante, Tufano, Di Franco, Falanga, Carnicelli, Bifaro, Calcagno

NUOVA BOYS CAIVANESE: (4-5-1) Perillo, Santonastaso, De Stefano, Iovinella, De Fenza; Cafaro, Caiazza, Gelotto, Verdone (57′ Del Prete), Spilabotte; Emmausso. All. Giovanni Sannazzaro.
A disposizione: Viola, Giacco, Del Mastro, Castaldo, Scarparo, De Muto, Del Prete.

Arbitro: Luigi Perillo di Napoli

Rete: 80′ Carnicelli

Ammoniti: Gatta (H), Albanese (H), Orefice (H), Polverino (H), Pianese (H), Carnicelli (H), Caiazza (NBC), Gelotto (NBC)

Spettatori: 500 circa

 

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più