Turris, Tarallo: “Cavese? Resto qui, non cambio idea”

Michele Tarallo

E’ senz’ombra di dubbio il vero trascinatore della Turris. Arrivato in punta di piedi, dopo un grave infortunio, Michele Tarallo ha conquistato tutti a suon di gol e prestazioni.  Anche con il Manfredonia, Tarallo è andato a segno, siglando una pesante doppietta e sfiorando addirittura la tripletta! Queste, le sue parole nel post gara: “Le dichiarazioni di Di Maio? Personalmente, io cerco sempre degli stimoli che vengano da me e non dall’esterno. Dopo la scoppola subita la scorsa settimana, ci giocavamo tanto contro il Pomigliano, sicuramente una buona squadra. Sono contento per la vittoria, il resto non mi interessa”.

Prosegue: “Il gol? Ferraro mi ha dato una grande palla. Peccato per l’azione sprecata dopo il secondo gol, in cui avevo sbagliato a calciare perché avevo paura di farmi male e forzare troppo. Cavese? Mi hanno chiamato un mese fa, poi non li ho più sentiti. La mia posizione resta qui alla Turris, non ho nessun problema. Parlo poco, ma quando parlo difficilmente cambio idea. Turris Tarallo-dipendente? No, non credo. Il vero limite di questa squadra è la mancanza di punti in trasferta, perché per salvarti hai bisogno di fare punti anche fuori dal Liguori. C’è da lavorare su questo aspetto.

Infine, una considerazione sul suo nuovo compagno di reparto: “Sperandeo? E’ un giocatore diverso da Yeboah, lui ha molta forza fisica ed è più bravo a raccordare. Può darsi una grossa mano, può giocare sia da prima punta che da esterno, è sicuramente un ottimo giocatore“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più