Due Napoli a confronto, parlano i numeri: ecco le differenze tra Sarri e Benitez

Video: Napoli-VeronaSono passati solo 6 mesi da quando Maurizio Sarri è diventato il nuovo tecnico azzurro e probabilmente è ancora presto per un bilancio definitivo. Ma per ora, con classifiche e numeri alla mano, è possibile fare una prima valutazione del lavoro dell’ex tecnico dell’Empoli facendo un confronto con il predecessore Rafa Benitez e prendendo come riferimento i numeri del vecchio Napoli in questo preciso punto della stagione.

La classifica del campionato di Serie A 2013/2014, alla sosta natalizia, vedeva il Napoli allenato dal tecnico spagnolo al 3° posto con 36 punti accumulati in 17 partite: gli azzurri conquistarono 11 vittorie, 3 pareggi e altrettante sconfitte. I gol subiti dal reparto difensivo erano provvisoriamente 20, mentre quelli fatti 36.

Nella stagione 2014/2015, invece, i partenopei chiudevano l’anno al 4° posto con 27 punti guadagnati in 16 giornate frutto di 7 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte. 28 i gol messi a segno, 8 in meno dell’anno precedente, mentre 20 quelli subìti, proprio come l’anno prima. Reparto offensivo meno attivo rispetto alla prima stagione di Benitez e difesa non proprio perfetta.

I numeri del nuovo tecnico azzurro sono decisamente migliori della passata stagione e fanno ben sperare. Higuain e soci chiudono il 2015 al 2°posto assieme alla Fiorentina, con 35 punti in 17 giornate, un punto in meno rispetto a due anni fa con lo stesso numero di match disputati, ma ben 8 punti in più rispetto all’anno scorso anche se con una gara in più. I gol subìti fino ad ora dalla difesa perfettamente collaudata di Sarri sono solo 13, mentre quelli fatti 31. Per ora il Napoli ha incassato appena, e si fa per dire, 7 gol in meno rispetto a due anni fa anche se ne ha segnati 5 in meno; rispetto allo scorso anno sono sempre 7 i gol in meno sulle spalle della difesa, ma 3 le reti in più segnate. Numeri chiari quindi: l’ex tecnico dell’Empoli è riuscito a dare una certa compattezza al gruppo intervenendo soprattutto sulla difesa.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più