Rafa Benitez esalta la città di Napoli: “Paradisi terrestri, che patrimonio”

1491721_655930824444522_1912397602374672503_n

Uno spagnolo a Napoli è un po’ come un eschimese al Polo: impossibile che non si integri alla perfezione nella nostra città. Rafa Benitez, allenatore della formazione partenopea, ha approfittato di un po’ di tempo libero per fare una passeggiata a Cuma  per visitare le rovine Imagen. Ecco cosa scrive sul sito sito ufficiale:

Insieme ad alcuni membri del mio staff tecnico e accompagnati dalla nostre famiglie, abbiamo approfittato del pomeriggio di questo Giovedì Santo per visitare le rovine Imagen dell’antichissima città di Cuma. Si tratta della prima città fondata dai greci nel Golfo di Napoli, luogo dove giunsero nell’ VIII secolo a.C. dalla vicina isola di Ischia che appare alle mie spalle in una delle foto che ho allegato. Il trattamento squisito che ci hanno riservato le persone che ci accompagnavano e l’affetto di coloro che abbiamo incontrato durante il tragitto, hanno fatto si che trascorressimo tutti uno splendido pomeriggio.

Apprezziamo con sincerità questa dimostrazione di affetto e rispetto nei nostri confronti che raccogliamo giorno dopo giorno in questa splendida cornice. Per dare il tocco finale ad un grande pomeriggio, e prima di tornare al nostro albergo, abbiamo goduto di una vista impareggiabile sul lago d’Averno che si trova a nord di Pozzuoli ed occupa, con la sua acqua dolce, il cratere di un antico vulcano vicino al mare . Continuo ad esaltare questi veri e propri paradisi terrestri e il ricco patrimonio di Napoli e dei suoi dintorni che devono essere visitati obbligatoriamente da tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questa bellissima terra. Come abbiamo fatto ieri e oggi, anche domani continueremo a preparare la nostra partita di Sabato contro l’Udinese. Forza Napoli, Sempre!

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più