Colpo di pistola, tifoso del Napoli gravissimo

tifoso ferito

Fuori l’Olimpico, dove si sono concentrati molti tifosi partenopei, prima di entrare allo stadio e seguire la finale di Coppa Italia Napoli-Fiorentina. Uno di questi risulterebbe esser raggiunto da un colpo di pistola. Ora il tifoso colpito è in ospedale e sembrerebbe esser grave.

Aggiornamento. Sky riferisce che non sarebbe in pericolo di vita. Trasportato in ospedale, il giovane 31 enne tifoso partenopeo sembrerebbe esser colpito da due colpi di pistola alle braccia.

Aggiornamento 19.40 Ancora Sky Sport 24 sul caso. I tifosi in gravi condizioni ma non in pericolo di vita sono 3, tra cui un poliziotto. Il tifoso ferito da colpi di pistola alle braccia sarebbe in attesa di un’operazione chirurgica per rimuovere i proiettili.

Aggiornamento 19.55 Tramite Adnkronos si evince che ad essere feriti sono addirittura 3 i tifosi partenopei, di cui uno ferito al petto da un colpo di pistola, l’altro alle braccia ed un altro ancora che ora è ricoverato, grave in ospedale.

Aggiornamento 20.00 Secondo quanto riporta Gazzetta.it sembrerebbe esser stato un agguato da tifosi romani: “Due tifosi del Napoli, tra cui un poliziotto in borghese che stava andando a seguire la partita, erano in auto e sono stati accerchiati nella zona di Tor di Quinto: i due sono scesi dalla vettura e sono stati aggrediti. A quel punto sono partiti colpi di pistola a quanto pare da ultrà con accento romano in quella che sembra essere stata una vera e propria imboscata. La pistola sarebbe stata ritrovata nella zona della sparatoria.

Aggiornamento 20.15 Dal Corrieredellosport.it si possono evincere meglio le condizioni dei tre tifosi partenopei feriti: “Il ferito più grave, un tifoso napoletano di 30 anni, è in pericolo di vita. È ora ricoverato all’ospedale Villa San Pietro, dove si trova ricoverato anche un altro tifoso del Napoli, di 43 anni, ferito alla mano destra. Il terzo supporter partenopeo, 32 anni, ferito da colpo di arma da fuoco a braccio e polso, è ricoverato al Santo Spirito.

Aggiornamento 20.40 Pare gli incidenti siano iniziati nel pomeriggio, in Autogrill, e poi proseguiti fuori lo stadio Olimpico di Roma. Sembrerebbe che un proiettile sia stato esploso da una pistola di un commerciate in seguito ai tafferugli tra tifosi del Napoli, tifosi romani e polizia.

Aggiornamento 21.45 La testimonianza è quella di una tifosa partenopea che, come tante altre, accorreva allo Stadio Olimpico: “Ci hanno accerchiati. Quelli che hanno bloccato i pullman erano tifosi romani. Hanno lanciato di tutto, anche bombe carta. Sono stati attimi terribili.

 

Potrebbe anche interessarti