Moggi: “Favori arbitrali? È il gioco di chi perde. La Juventus è superiore”

Luciano Moggi

Anche Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus al centro dello scandalo Calciopoli, responsabile del reato di associazione per delinquere secondo la Cassazione (ma non condannato grazie alla prescrizione), dice la sua sul finale di Campionato di Serie A che ha regalato alla Juventus il settimo scudetto consecutivo. A Tutto Juve ha dichiarato:

“In campionato non ci siamo mai annoiati a livello delle prime due posizioni, il distacco dalle altre rasenta i 20 punti e la dice lunga sulle differenze con le altre. La sconfitta di Firenze è stata significativa, ma il Napoli lo ha perso quando gli undici che hanno sempre giocato insieme hanno perso brillantezza”.

Sui dubbi circa le vittorie della Juve: “Bisogna riconoscere che la Juve ha una marcia in più. Poi il calcio è divertimento per tutti, che si parli a volte di qualche favore rientra nel gioco di chi perde e non capisce il perché”.

Potrebbe anche interessarti