Video. Bomber Picci segna in rovesciata e dichiara: “Neanche mia mamma mi voleva”

Antonio PicciIl bello del calcio non si trova soltanto nelle massime categorie ma anche nelle divisioni minori. La storia di Antonio Picci è una di quelle che ci ricorda tutta la magia di questo sport. Il gol siglato in rovesciata ricorda quello di CR7.

Antonio Picci è un attaccante in forza al Trani nella categoria Eccellenza. Una squadra umile che non ha troppe pretese di classifica. Eppure il suo bomber sta balzando agli occhi delle cronache per i tanti gol fatti sinora e soprattutto per la rete capolavoro in rovesciata.

Il gol è stato paragonato (con le dovute proporzioni) a quello di Cristiano Ronaldo contro la Juventus nella finale di Champions vinta dal Real Madrid. Per Picci si tratta di una rivincita. In un’intervista ha dichiarato: “neanche mia madre mi voleva”. Nessuno credeva in lui, tanto meno i suoi avversari che però in questo avvio di campionato non possono far altro che inchinarsi al centravanti pugliese

La rovesciata è stata incredibile. L’ho fatto anche col Barletta. Ci provo. Poco prima l’avevo presa male. Ma segnare in rovesciata al minuto 92 è il sogno di ogni attaccante. Lo dedico alla mia Giulia e al piccolo bomber Nicolas che sicuramente diventerà più forte di me.

Due mesi fa non mi voleva neanche mia madre e ora sono in doppia cifra. Ci stiamo divertendo, ci davano già per spacciati e invece stiamo lì n alto. Questa è la nostra forza.”

Di seguito il video della rovesciata trasmesso su Telesveva.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più