VIDEO. “Disgustato, regali arbitrali alla Juve”: l’attacco del Presidente della Fiorentina

juver arbitri

Non è andata giù a Rocco Commisso la sconfitta per 3 a 0 contro la Juventus. Il presidente della Fiorentina, ai microfoni di Sky nel post partita, è un fiume in piena e attacca apertamente di ‘favoritismo arbitrale’ la Juventus.

Queste le parole del numero uno viola alla pay-tv:

“Sono disgustato. Gli arbitri non possono decidere le partite. Può essere che il primo rigore c’era ma il secondo assolutamente no. La partita si vince o si perde sul campo, la Juve non ha bisogno dei regali degli arbitri. Hanno 350 milioni di stipendi non hanno bisogno di aiuti da parte degli arbitri, sono disgustato da quello che ho visto oggi, ma anche la settimana passata col Genoa. Non è giusto per il calcio italiano che è visto in tutto il mondo. Quando vedono queste porcherie anche quelli fuori d’italia si disgustano come me. Sono qui da 6 mesi e non critico mai gli arbitri, ma oggi dopo la partita con la Juve dovevo parlare. Non ho mai detto detto niente, se ora mi vogliono fare la multa me la fanno ma io devo proteggere la mia squadra, quello che è giusto e i fiorentini”.

La partita è stata vinta dalla Juventus con due rigori (entrambi segnati da Cristiano Ronaldo) e un gol al 91′ di De Ligt. Il primo rigore ha visto un tocco di mano di Pezzella dubbio sul tiro di Pjanic con la concessione del penalty ai bianconeri dopo la chiamata del Var. Appena una settimana fa, un episodio analogo in Napoli-Juventus, con tocco di mano di Cuadrado, non era stato giudicato rigore dall’arbitro nè aveva visto l’intervento del Var. Il secondo rigore è stato concesso per un fallo di Ceccherini su Bentancur anche se è il giocatore bianconero che sembra anticipare quello viola e finire a terra.

Dopo il bambino napoletano che si copre con la mano il logo della Juve, un nuovo pesante attacco arriva ora dal numero uno viola.

 

Potrebbe anche interessarti