San Paolo, bimbo mascotte copre logo Juve: insulti e commenti sui social

Ha fatto il giro del web il video del bimbo mascotte al San Paolo con indosso la maglietta della Juve. Davanti alle telecamere ha coperto il logo della squadra bianconera e ha fatto il segno di “no” con l’altra mano.

Sui social immediata è stata la reazione dei tifosi bianconeri che ha spinto il padre del bimbo mascotte napoletano, assistito dall’avvocato Sergio Pisani, a chiedere la rimozione del video e della successiva intervista nella quale ha spiegato il suo “odio” per la squadra di Torino.

Secondo l’uomo a scatenare l’ira dei tifosi juventini però sarebbe stata l’intervista ad un’emittente televisiva in cui il figlio spiega di averlo fattoperchè la Juve è una squadra di m…. .

Come sempre accade – spiega all’Ansa l’avvocato della famiglia Sergio Pisani – si sta scatenando sui social una vera e propria gogna contro il piccolo e la sua famiglia con circa un migliaio di commenti. I genitori chiedono l’immediata rimozione del video da parte di chiunque lo abbia pubblicato o solo condiviso. E’ inaccettabile che un minorenne possa subire l’invadenza di microfoni o telecamere al di là del consenso dei genitori che in questo caso comunque manca“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più