Callejon si presenta a Firenze, ma parla di Napoli: “Amerò questa città per sempre”

callejon napoliJosé Maria Callejon, centrocampista della Fiorentina, in occasione della presentazione in conferenza stampa ha ricordato Napoli e i tifosi napoletani. Queste le sue parole a Sky Sport: “Perché sono andato via? Ho capito che il mio ciclo era finito, ora ho ancora voglia di dare il massimo e qui posso farlo“.

Lasciare Napoli? È stato molto difficile. Sono stati sette anni veramente meravigliosi, amo Napoli e la amerò per sempre, non dimenticherò mai la gente, la città, i tifosi e la società. Ringrazio tutti perché mi hanno fatto stare bene, mi hanno fatto sentire a casa. Ma ho preso questa decisione perché ho pensato che la mia tappa lì fosse finita e adesso sono a Firenze, ora spero di fare bene qui per la Fiorentina, per i tifosi e anche per me stesso“.

Il centrocampista ha parlato anche del feeling che aveva con Insigne e che potrebbe nascere con Ribery: “Speriamo. La verità è che con Lorenzo sono stati sette anni meravigliosi. Fin dall’inizio siamo sempre andati d’accordo e speriamo che qui succeda lo stesso con Franck. Rubare la 7 a Ribery? No perché lui se la merita per gli anni del Bayern Monaco, meglio prendere la 77 che è anche bella”.

In conferenza, Callejon è ritornato nuovamente sul motivo per cui ha lasciato la corte partenopea: “Durante il lockdown ho pensato tanto e ho capito che la mia storia con il Napoli era giunta al capolinea. Adesso la mia testa è rivolta alla Fiorentina: ci possiamo divertire. Sogni? Vincere uno scudetto in Italia: ci sono andato vicino con il Napoli, non è facile. A Firenze non dobbiamo fissarci traguardi: dovremo solo pensare ad andare in campo sempre concentrati“.

Potrebbe anche interessarti