Calvarese protagonista di Fiorentina-Napoli

Calvarese protagonista di Fiorentina-Napoli

La partita che ha visto scontrarsi gli azzuri di Benitez contro i viola di Montella è stata affidata a Calvarese, ma come troppo spesso accade il direttore di gare ha interpretato la partita in un pessimo modo. I dettagli su Tuttonapoli.net

Fiorentina-Napoli affidata a Calvarese, arbitro ingegnere di Teramo che è risuscito a creare un’opera architettonica già nei primi 45′: ammonizione inventata a Pandev al suo primo fallo ed in contemporanea non ammonisce Roncaglia. Il capolavoro avviene al 27′: calcio d’angolo, Savic salta e finisce a terra come se fosse stato sparato dai cecchini della SWAT. La spinta dei difensori del Napoli si vede ma è leggerissima mentre l’ex difensore del Manchester City cade in maniera veramente plateale. Rigore per la Fiorentina, pareggio di Pepito Rossi che risponde a Callejon.
Si va al riposo senza un minuto di recupero.
Nel secondo tempo Calvarese peggiora. Passabile l’ammonizione a Behrami che entra a forbice, (anche se comunque prende prima la palla), inesistente l’ammonizione a Maggio per proteste ma è clamoroso l’episodio che coinvolge Mertens: area di rigore, Mertens spinto da dietro. L’azione è molto simile a quella del rigore per i viola: il rigore non c’è ma se Calvarese avesse avuto un briciolo di coerenza avrebbe potuto “giustificare” il primo penalty, invece no, e questo rende il doppio errore ancora più grave.
Poco dopo l’episodio che ha coinvolto Mertens però vede una simulazione di Cuadrado difficilissima da percepire con la velocità supersonica del colombiano e grazie anche al movimento di Fernandez, ammonito l’esterno viola.
La partita scorre nervosa, Calvarese è sempre sul punto di perdere il controllo della stessa quando al 70′ ammonisce Borja Valero, giustamente, per proteste ma non ammonisce Rossi per simulazione.
Al 74′ altro errore di Calvarese visto che Compper non viene ammonito dopo un intervento in ritardo sul ginocchio di Callejon, il difensore tedesco viene ammonito qualche minuto dopo per un fallo fotocopia, solo più vicino alla porta.
Come sapete, al peggio non c’è mai fine: al minuto 86 espulso Maggio, uno dei migliori in campo, per doppia ammonizione. Il fallo del capitano odierno c’è, su Matos, ed è anche abbastanza stupido visto che è a centrocampo ma Christian ha fatto praticamente due falli in tutta la partita ed è stato espulso ingiustamente vedendo anche quanti falli ha lasciato passare sottobanco da parte dei giocatori della Fiorentina. Nei minuti finali altra espulsione, per Cuadrado, per doppia ammonizione, per due simulazioni.
La prima simulazione è sacrosanta, la seconda è inventata perché in area di rigore Inler prende sul ginocchio il calciatore colombiano. Altro errore di Calvarese.
La partita termina dopo 4′ di recupero ma la prestazione dell’abruzzese è pessima. Un arbitro scarso che non può continuare a fare danni. Non è malafede, non è il voler favorire qualcuno, è solo incompetenza.

Potrebbe anche interessarti