Turris, Salvatore: “Volla ed Herculaneum non decisive, ma non possiamo sbagliare…”

Francesco Salvatore

Nonostante l’infortunio di Grezio, in casa Turris c’è una nota lieta. Parliamo di Francesco Salvatore, difensore corallino che nell’ultimo periodo sta avendo un rendimento a dir poco eccezionale. Sia da centrale che da terzino, Salvatore ha dimostrato di giocare alla grande, anche oggi. Il gol che ha sbloccato la partita, è stato la coronazione di una buonissima prestazione. Queste, le sue dicharazioni nel post-gara.

Gli infortuni? Sembra quasi una maledizione -scherza Salvatore – Purtroppo dobbiamo combattere anche contro queste avversità. Durante l’arco di una stagione, gli infortuni sono da mettere in conto. C’è chi può sostituire alla grande Grezio”.

Momento della squadra a parte, per Salvatore è un periodo d’oro. Oltre alle prestazioni positive, stanno arrivando anche i gol, inusuali per un difensore: “Dal punto di vista personale, sono molto soddisfatto. Non potevo fare di meglio. Certo, nel calcio decide sempre l’allenatore, e domenica può anche darsi che debba accomodarmi in panchina. Ma con molta tranquillità, posso dire che do il massimo ogni volta che vengo chiamato in causa”.

Come detto, Salvatore è un po’ il jolly di Santosuosso. Sia da terzino che da centrale, ha dimostrato di saper interpretare al meglio il ruolo. Ma dov’è che Salvatore rende al meglio? Questa, la sua risposta: “La mia posizione? Preferisco più giocare da terzino, soprattutto nell’ultimo periodo. Ma l’importante è giocare il più possibile”.

Ritornando a parlare degli infortuni, è indubbia la pressione che c’è sui giocatori in campo, costretti a dover sopperire a queste mancanze attraverso prestazioni ancora migliori: “Gli assenti? Tutti noi dobbiamo dare qualcosa in più, perché sostituire prima un giocatore come Majella, e adesso Grezio, non è semplice. Ma, come detto, c’è chi può sostituire alla grande gli assenti”.

Infine, uno sguardo al calendario. Volla ed Herculaneum rappresentano due ostacoli notevoli per la Turris, anche se Salvatore non le considera delle partite decisive: Volla ed Herculaneum decisive? No, non sono partite decisive per il campionato. Nello spogliatoio – spiega Salvatore – ho amici che hanno vinto un campionato, avendo 7 punti da recuperare, per poi vincerlo con 5 punti di vantaggio. Sono certamente delle partite dure, da affrontare con il piglio giusto. Nel nostro ruolo di inseguitrice, non possiamo sbagliare. Dobbiamo solo sperare che chi ci sta davanti, incappi in qualche passo falso…“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più