Herculaneum, il pari arriva solo nel finale

Herculaneum oggi in campo con la seconda maglia di colore azzurro
Herculaneum oggi in campo con la seconda maglia di colore azzurro

Due punti persi o uno guadagnato? Questa è la domanda che potrebbe porsi l’Herculaneum dopo il 2-2 in casa con lo Stasia. Gli ospiti certamente non hanno dominato la partita e ciò potrebbe far rispondere “sì” alla prima domanda, ma per come si erano messe le cose, si potrebbe anche dire che il punto è stato guadagnato.

La partita non è stata spumeggiante e nei primi minuti nulla di particolarmente rilevante è accaduto. Il primo vero brivido è arrivato al 14’ quando Pianese ha sfiorato il vantaggio con un tiro a giro di destro e il pallone è finito sul fondo. Pallonetto, oggi terzino destro, ci ha provato poco dopo con un tiro forte ma centrale da fuori area. La strada intrapresa per il vantaggio è quella giusta e infatti al 20’ Imparato ha siglato l’1-0: Cefariello ha crossato dalla sinistra e il portiere Amato non ha respinto a dovere e così il numero 9 granata ha segnato il suo secondo gol in campionato. Per i successivi 25 minuti è stato solo Herculaneum in campo. De Fenza di testa (28’), Pallonetto su punizione (40’) e Caso Naturale su invito di Basso (43’), hanno provato, senza successo, a chiudere con il doppio vantaggio il primo tempo che è terminato senza neanche un minuto di recupero.

Nella ripresa in nove minuti lo Stasia ha ribaltato il risultato trascinato da Nucci. Ancora una volta per il gol è protagonista il portiere avversario. Capece, al 54’, ha atterrato Loiacono e Nucci su rigore ha portato i suoi in pari. L’attacco ercolanese è sembrato “leggero” ma Caso Naturale come sempre ha dato il massimo. Al 63’, quasi inaspettatamente, c’è stato il vantaggio anastasiano grazie ancora a Nucci che ha realizzato con una bella rovesciata il suo decimo gol in campionato. Dopo dieci minuti ancora Nucci si è reso pericolo su invito di Greco (entrato al posto di Micalizzi) ma Capece si è oppone.

L’Herculaneum non ci sta e al 74’ Pianese su punizione ha sfiorato l’incrocio sinistro della porta difesa da Amato. L’ingresso di Incarnato in campo al posto di Alberto ha cambiato il modulo di gioco: la difesa è rimasta a quattro con De Fenza e Cipolletta centrali (oggi Salvati era squalificato), Orefice e Basso davanti alla difesa mentre nel reparto offensivo Pianese e Imparato sono stati affiancati da Incarnato e Caso Naturale. La reazione è stata  comunque confusa ma all’86’ Pianese ha pennellato in area un cross niente male per Caso Naturale che di testa ha pareggiato. La difesa dello Stasia ha commesso il grave errore di lasciare tre calciatori ad agire indisturbati, in posizione regolare.

Due punti persi o punto guadagnato, certamente la squadra di Ulivi con il pareggio ha perso un’occasione importante per staccarsi ulteriormente alla Virtus Volla oggi perdente nella vicino Portici 2-0. Proprio gli azzurri saranno i prossimi avversari di Basso e compagni domenica al Solaro. Occasione persa anche per avvicinarsi alla Sessana, sconfitta a Bacoli con la Sibilla 2-1.

 

HERCULANEUM – STASIA    2-2

Herculaneum: Capece, Pallonetto, Cefariello (84′ Falanga), Orefice, Cipolletta, De Fenza, Caso Naturale, Alberto (74′ Incarnato), Imparato (80′ Ramondo), Pianese, Basso. A disp: Bellarosa, Raia, Caiazzo, Reppucci. All: Ulivi.

Stasia: Amato, Bottiglieri, Lucignano, Loiacono, Ayari, Tufo (46′ Greco), Micalizzi (68′ Oriente), Di Costanzo, Nucci, Puccinelli, Colucci (81′ Allegretta). A disp: Di Pede, Formisano, Miele, Coronella. All: Renna.

Reti: 20′ Imparato (H), 55′ (rig.) e 63′ Nucci (S), 86′ Caso Naturale (H)

Arbitro: Crescenzi di Napoli

Assistenti: Scarpa di Nocera Inferiore – Camillo di Salerno

Note: Campo di gioco in buone condizioni, giornata nuvolosa. Ammoniti Capece (H), Orefice (H), Caso Naturale (H), Cipolletta (H), Micalizzi (S). Calci d’angolo 5-0 per l’Herculaneum. Recupero: o’ p.t., 6′ s.t.

Potrebbe anche interessarti