Turris ancora prima, Sessana occhio all’Herculaneum

Sessana-Turris-Herculaneum

Cambiando l’ordine dei fattori, il risultato non cambia. Nelle ultime due giornate di campionato è successo di tutto ai piani nobili della classifica, tranne quello che ci si aspettava. La Turris ha raccolto solo due punti, la Sessana addirittura uno. Soltanto l’Herculaneum dopo il pari (che con pronunciamento favorevole della federazione in merito al ricorso presentato dai granata potrebbe trasformarsi in una vittoria) con lo Stasia, è riuscito a fare sua l’intera posta in palio nel derby col Portici.

Alla fine, però, la classifica è rimasta invariata, almeno in termini di posizionamento. Ma analizziamo il tutto nel dettaglio.

La Turris è uscita indenne dalle due insidiose trasferte di Cercola e Sant’Anastasia: due i punti conquistati dai corallini, che hanno permesso alla squadra di Santosuosso di ritornare in testa alla classifica del girone A di Eccellenza. Un cammino tutto sommato soddisfacente, anche se in molti speravano nella fuga della Turris, in virtù dei risultati tutt’altro che entusiasmanti della Sessana.

I ragazzi di mister Ricciardi, invece, nell’ultimo turno di campionato, non sono andati oltre lo 0-0 casalingo con l’Isola di Procida. L’ennesimo risultato negativo per i gialloblù, che però mantengono ancora la seconda posizione in classifica, restando a -1 dalla Turris.

La Sessana dovrà, però, cambiare marcia se vorrà continuare a cullare il sogno promozione. Se andiamo, infatti, ad analizzare la media punti delle ultime 7 giornate ( appena 1,23 ), si capisce come la squadra di Sessa Aurunca sia entrata in una crisi di gioco e di risultati. Soprattutto in casa, dove nelle ultime 8 giornate sono arrivate appena 2 vittorie.

Chi, in queste ultime giornate, è riuscito a rosicchiare punti alle prime della classe, è stato certamente l’Herculaneum. I granata hanno ottenuto un importante successo contro il Portici nell’ultima giornata, portandosi, rispettivamente, a -6 e -7 da Sessana e Turris. Un gap non incolmabile, come ha dimostrato la Turris, che alla 13esima giornata era distante proprio 7 punti dalla Sessana, allora capolista. Una rimonta difficile quindi, ma non impossibile. Di certo la squadra di mister Ulivi dovrà migliorare il proprio rendimento, troppe volte altalenante, e che ha portato più di un rimpianto in casa granata.

Corsa a tre per la promozione diretta, quindi? Difficile, molto difficile dirlo. Le prossime giornate (scontro diretto tra Turris e Sessana compreso) diranno molto su questo campionato, che ogni domenica, regala sempre più sorprese ed incertezze.

Potrebbe anche interessarti