J.Poggiomarino, il D. G. Orefice parla della questione stadio.

juve poggiomarinoLa scorsa settimana è stata decisamente tribolata per società della Juve Poggiomarino : la società poggiomarinese aveva in affidamento lo stadio Europa di Poggiomarino dal 14 febbraio 2014, ma lo scorso 5 Marzo la Juve Poggiomarino si è vista revocare l’affidamento dello stadio Europa per alcuni debiti accumulati durante i mesi di gestione dello stadio Europa da parte della società bianconera.  La Juve Poggiomarino ora si allena nuovamente allo stadio Europa, ma non ha più in gestione l’impianto ma versa una quota d’affitto al comune di Poggiomarino.  A parlare sulle nostre pagine per spiegarci meglio questa spiacevole vicenda è il direttore della Juve Poggiomarino Giovanni Orefice, estremamente dispiaciuto da quanto accaduto nella scorsa settimana.

Direttore Orefice, qual è il punto di vista sua e quello della società in merito alla spiacevole questione dello stadio Europa?

“  Il tempo come sempre è galantuomo e in breve tempo sono convinto che si chiarirà questa situazione. La nostra società aveva in gestione lo stadio Europa di Poggiomarino dal 14 Febbario 2014 e le pendenze che  il comune fa riferimento(13.900 euro)appartengono agli anni 2011-2012-2013, ovvero un periodo antecedente alla nostra gestione. Ieri mattina ho avuto un incontro col sindaco di Poggiomarino dove appunto stiamo facendo chiarezza su tutto. Per ora noi non abbiamo più lo stadio in gestione, ma paghiamo un regolare cannone d’affitto al comune in modo da poter allenarci e disputare le partite interne all’Europa: per fare chiarezza soprattutto verso i tifosi, ho anche pubblicato sul mio profilo facebook i documenti dove si evince che le pendenze si riferivano a periodi precedenti al 14 febbraio 2014.  Mi dispiace che ora per usufruire dello stadio Europa bisogna pagare una somma maggiore rispetto a quando la gestione era affidata alla Juve Poggiomarino.  Mi auguro che nel breve tempo possibile si possa far chiarezza definitiva su questa situazione”.

Qualche giorno prima della revoca della gestione dello stadio, la società della Real Poggiomarino ha accusato la vostra società di negare l’accesso allo stadio Europa in virtù di una vostra richiesta di aumento del cannone mensile. Può far luce anche su questa situazione?

“Smentisco assolutamente tale notizia, forse cercano un nemico che non c’e. La nostra società non aveva chiesto alcun aumento : la scelta di non giocare a Poggiomarino è stata decisa autonomamente dal Real Poggiomarino. Noi auguriamo loro una tranquilla salvezza, ma mi dispiace che si dica che la nostra società ha costretto il Real Poggiomarino ad andar via dallo stadio Europa Non è assolutamente cosi”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più