Metro: dopo Toledo, anche altre stazioni pronte a stupire. Ecco le foto…

Metropolitana di Piazza Toledo

Tra le tante bellezze naturali che avvolgono la città di Napoli, si aggiungono quelle ad opera dell’uomo che si propone di arricchirla con “accorgimenti” (se così vogliamo definirli) che lasciano tutti a bocca aperta.  E’ infatti opera dell’ingegno e della passione artistica dell’uomo, la metropolitana di via Toledo, che è stata ampiamente apprezzata da tutti, ed incoronata come la più bella d’Europa.

Proprio per non sfigurare dinanzi a questo gioiello nostrano, Napoli si prepara ad ampliare la rete metropolitana con ulteriori stazioni dalla bellezza mozzafiato, definite anche “Stazioni dell’Arte”. I lavori procedono tra alti e bassi e come già detto in precedenza, ci sono polemiche per quelle che sono le idee progettuali, infatti proprio nel caso della stazione di San Pasquale non sono mancate le chiacchiere discordanti che si contrappongo alla bellezza di quella che sarà la stazione metropolitana a tema di fondale marino.

LEGGI ANCHE
Metro 1 e Circumvesuviana: le tratte e gli orari garantiti a Capodanno e alla Vigilia

La paura di alcuni cittadini è data non solo dal fatto che vedendo sorgere così tante stazioni metropolitane, il verde in città venga a ridursi sempre di più, ma anche dalla paura che queste stazioni dell’arte possano ben presto essere esposte al degrado e alla noncuranza. A far scattare questo campanello dall’allarme, è forse la vicenda che diversi mesi fa vide protagonista proprio la stazione di via Toledo, presa di mira dai vandali e distrutta senza ritegno, da chi figlio dell’ignoranza e della mancanza di rispetto non sa tenersi intatto quanto di buono viene fatto nella propria città.

Queste notizie però non devono bloccare l’entusiasmo e la voglia di voler primeggiare, Napoli infatti non è e non può sentirsi seconda a nessun’altra città dal momento che non le manca nulla per poter vantarsi adeguatamente. Spetta ai cittadini amare e rispettare la città e le opere d’arte che qui risiedono. Le nuove stazioni metropolitane, possono infatti definirsi parte di un patrimonio artistico invidiabile. Alcune foto dei progetti delle future stazioni della Linea 6, pubblicate da diariopartenopeo.it, mostrano come saranno le prossime stazioni dell’arte, un vero e proprio concentrato di arte e bellezza che contribuiranno a rendere ancora più eclatante l’indiscutibile bellezza di Partenope.

LEGGI ANCHE
La foto di Napoli che ha incantato il mondo, ecco dov'è stata scattata

La metropolitana di San Pasquale come già precedentemente detto, si ispira ad un vero e proprio fondale marino, dando così l’impressione di immergersi nel mare, prima di addentrarsi in un viaggio in treno che porterà i passeggeri alla meta prefissa.

Stazione San Pasquale

Stile meno romantico invece è quello previsto per la metropolitana di Arco Mirelli e di Chiaia, che  saranno moderne come la stazione di San Pasquale e quella di Toledo, ma la differenza sarà caratterizzata dalla linearità e dall’essenzialità progettuale scelta.

Stazione Arco Mirelli
Stazione Arco Mirelli
Stazione Chiaia
Stazione Chiaia

La stazione Municipio, già inaugurata nel mese di Giugno, è quella che può essere definita una stazione storica, praticamente immersa in quei resti della città che fu, un emblematica visuale di presente e passato che si incrociano e che sembrano raccontare l’evoluzione della città.

LEGGI ANCHE
Foto. Napoli, lavori su via Galileo Ferraris: è fondamentale per la zona est
Stazione Municipio
Stazione Municipio

La bellezza indiscutibile delle stazioni che popoleranno Napoli, sarà l’orgoglio ma anche la responsabilità di ogni napoletano che dovrà provvedere a preservare intatte le stazioni dell’arte, che potranno essere oggetto di ammirazione di turisti che visiteranno la città.

Potrebbe anche interessarti