Contromano in Tangenziale: un tradimento il motivo del folle gesto?

Aniello-Mormile-Livia-Barbato-contromano-VTNAZ

Aniello Mormile, l’autore della strage in Tangenziale che ha provocato due vittime guidando contromano, è stato interrogato nelle ultime ore, ma avrebbe raccontato di non ricordare molto di quella maledetta notte: “Non ricordo, non so dire che cosa sia successo in quei minuti sulla tangenziale. Come si avessi un vuoto, un buio. Avevo bevuto cinque birre a stomaco vuoto”. I misteri dunque continuano, tuttavia gli esperti avrebbero scoperto segreti scottanti nella vita privata del giovane dj che potrebbero dare una svolta all’accaduto.

Mormile era fidanzato con Livia Barbato, una delle vittime di quell’assurdo incidente, ma secondo quanto emerso da alcuni sms il ragazzo portava avanti una storia parallela con un’altra donna. Come pubblicato dalla Repubblica.it, il 29enne avrebbe però minimizzato la relazione: “Ci sarà stato qualche bacio e basta, diciamo che ci eravamo conosciuti tramite amici comuni. [..] C’era un periodo di “freddezza” tra me e Livia, sì, ma niente di clamoroso, solo un momento di stasi. Ma cosa c’entra..”. Questo il succo del suo pensiero.

Quella notte non è escluso che Aniello e Livia, forse insospettita, abbiano litigato proprio per questioni amorose: “Livia mi faceva domande, percepiva questo momento che attraversavamo”. I dubbi che il dj dopo aver sbandato con l’auto abbia volontariamente fatto inversione di marcia sulla Tangenziale per uccidere la fidanzata ufficiale potrebbero dunque infittirsi.

Quello di Mormile è stato senza dubbio un gesto consapevole che sembrerebbe non avergli scatenato alcun pentimento. Il perché di tutto questo il dj non riesce a spiegarlo, non lo ricorda, è tutto al momento resta solo un gran segreto.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più