Video. Turisti: “Regione Campania, potreste sfamare tutti i disgraziati di Napoli”

turisti reggia di caserta

Ancora una figuraccia fatta con dei turisti in visita alla Reggia di Caserta. Alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle intenti a pulire Piazza Carlo III, hanno intervistato alcune turiste trevigiane arrabbiate che si erano recate in visita al meraviglioso palazzo vanvitelliano.

Una situazione insostenibile “avevamo una guida meravigliosa – ha affermato la turista – ma non abbiamo potuto gustare le stanze perché il personale sta seduto a chiacchierare vicino alla finestra e non va ad arieggiare gli ambienti con gruppi di cinquanta persone. I bagni dei bar sono indecenti, sporchi e il bar è da medioevo.

Un’altra turista, sempre intervistata dall’attivista pentastellato afferma “non farete mai i soldi, siete seduti su un forziere d’oro, regione Campania! Potreste dare da mangiare a tutta Scampia, tutta la Sanità e a tutti quei disgraziati, solo con Pompei, Ercolano e Caserta, con soli tre siti!

E’ chiara un’incapacità nella gestione dei beni culturali, incapacità che non colpisce solo Napoli o la Campania, ma moltissime regioni italiane, ed effettivamente, con l’enorme mole di beni culturali ed archeologici presenti nella nostra terra, oltre a tutte le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, si potrebbero offrire tanti posti di lavoro, creare turismo. E invece siamo costretti a sentire che ancora una volta l’incapacità regna sovrana, che il personale di una delle opere architettoniche più belle al mondo, patrimonio dell’umanità, chiacchierano allegramente affacciati alle finestre senza curarsi del benessere di chi è arrivato fin qui per visitare le nostre bellezze.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=k9gUcTQ3fJo[/youtube]

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più