Anche il sindaco con i Battaglia: proposto un albergo a ore, ma ecco la soluzione

Famiglia Battaglia

Il dramma della famiglia Battaglia, balzato agli onori della cronaca nazionale, vive anche questa mattina il suo momento di esposizione al grande pubblico. Già ieri vi abbiamo raccontato di un primo collegamento, presso il garage nel quale vivono in una situazione di emergenza totale ben 8 persone, della trasmissione di Canale 5 “Mattino 5”, condotto da Federica Panicucci.

Questa mattina il servizio si apre con la troupe di Mediaset andata a caccia del sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, a Palazzo Baronale. Ma il primo cittadino è assente, impegnato in una operazione all’ospedale. A parlare è il suo portavoce, Aniello Sammarco, che promette circa l’impegno dell’amministrazione per risolvere la faccenda.

Questa mattina la sorpresa: insieme alla famiglia Battaglia c’è anhe Ciro Borriello il quale asserisce di aver contattato, anzi implorato, diverse strutture alberghiere per poter ospitare temporaneamente le vittime dell’incendio di via Lava Troia. Risposte negative, a detta del sindaco, da parte degli albergatori, a parte uno: la struttura che ha risposto favorevolmente alle richieste del sindaco è stata, però, valutata negativamente dai Battaglia in quanto trattasi di un albergo a ore.

Il sindaco dichiara di non poter conoscere tutte le attività svolte dalle strutture ricettive torresi ma approfondisce la questione garantendo l’approvazione di una delibera finalizzata alla elargizione di una somma cospicua che possa garantire ai Bataglia una sistemazione adeguata alle proprie esigenze.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più