Video. Agente ferito a Fuorigrotta: il video dell’agguato

Fuorigrotta

Il momento dell’agguato ai due agenti a Fuorigrotta, quel terribile istante immortalato nella ripresa delle telecamere della Sepsa (nel video, alle ore 20.14 e 49 secondi), di fronte alla stazione della cumana di via Leopardi.

Un’imboscata in cui è stato ferito alla nuca l’agente della Mobile Nicola Barbato, mentre l’altro miracolosamente sopravvissuto, è testimone oculare. Lello Rende li ha presi di spalle, sicuro che i due agenti fossero degli impiegati del negozio di giocattoli aperto da poco. Secondo gli inquirenti avrebbe sparato quando si è accorto che i due erano, in realtà, degli agenti di polizia.

Bagliori di luce e lampi di fuoco si intravedono nel buio dell’automobile. E’ il momento degli spari che hanno portato l‘agente Barbato a combattere tra la vita e la morte. Tutto è avvenuto velocemente: l’estorsore che aspetta che gli agenti entrino in auto, si siede alle loro spalle per imporre l’estorsione. Pochi secondi dopo si vedono gli spari che hanno colpito l’agente, mentre l’altro poliziotto esce dall’auto e da l’allarme. Tutto in pieno centro, con il traffico serale di Via Leopardi e tra le persone che passeggiano ai lati della strada.

Questo video, diffuso da Il Mattino, ora è agli atti del processo a carico del malvivente arrestato e accusato di tentata estorsione e duplice tentato omicidio, che sostiene di non aver avuto l’intenzione di uccidere, ma di aver avuto paura di esser finito in una trappola di altri clan.

Potrebbe anche interessarti