Blitz all’alba, casalesi in ginocchio: arrestati 19 presunti camorristi

antimafia

Polizia e carabinieri sono impegnati da ore in una vasta operazione contro lo spaccio di droga coordinata dalla Dda di Napoli. Ad essere arrestati sono stati 19 membri del clan dei Casalesi fazione Bidognetti-Schiavone di Casal di Principe, e al clan Vanella-Grassi di Secondigliano. Tra questi spuntano i nomi di Ettore e Giuseppe Pacifico, figli di Dionigi Pacifico, uomo ritenuto elemento di spicco del clan dei Casalesi.

Tutti gli indagati dovranno rispondere per i reati di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Secondo le prime fonti investigative, i Casalesi, da sempre finanziatori del traffico di droga, avevano iniziato a spacciare sul territorio casertano per poter gestire direttamente l’attività che un tempo era severamente vietata. Le aree interessate sono quelle di Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa, Villa Literno e altri comuni vicini.

Durante le perquisizioni eseguite in alcune abitazioni delle persone arrestate sono stati inoltre sequestrati più di 200 grammi di cocaina, munizioni e ben 20mila euro in contanti.

Potrebbe anche interessarti