Incidenti stradali in Italia 2014: Napoli e Torino le città più sicure d’Italia

 incidenti stradali in italia

Secondo un rapporto sugli incidenti stradali in Italia condotto dall’ISTAT e pubblicato poche ora fa, la città di Napoli è più sicura delle grandi città del Centro e del Nord Italia, facendo contare un numero più ridotto di sinistri con lesioni a persone, vittime e feriti per la categoria della strada nei grandi comuni italiani.

Ciò nonostante, le tariffe RCAuto a Napoli restano ancora tra le più alte d’Italia, con le assicurazioni che si sono opposte alla “tariffa Italia”, la quale prevede un abbassamento della somma da pagare per gli automobilisti virtuosi. Una scelta assurda e moralmente (ci auguriamo, presto, anche legalmente) disonesta, data dal fatto che le compagnie assicurative non si vogliono impegnare per contrastare le truffe, preferendo far pagare le persone perbene. Come scusante, inoltre, asseriscono una maggiore sinistrosità a Napoli e al Sud, che invece è costantemente smentita da dati ufficiali, come quelli che potete leggere di seguito. Cavalcare pregiudizi, bugie e stereotipi per fare soldi, giudicate voi se sia corretto o meno. “Colonia interna” è molto probabilmente la risposta più appropriata.

Nel prospetto si vede come la città con un maggior numero di incidenti nelle strade urbane sia Roma con 11.902 casi, seguita da Milano (8.739), Genova (3.908), Torino (3.180) e Firenze (2.724); Palermo ne conta 2.169, mentre Napoli 1.963. A seguire le altre città, tutte di dimensioni e con un numero di abitanti considerevolmente minori del capoluogo partenopeo. Circa il numero di morti, a guidare la classifica è ancora Roma con 120 decessi, poi Milano con 38, Torino 21, Palermo 23, Napoli 20, Genova 16 e Firenze 17.

Sulle strade extra urbane gli incidenti sono 1.599 a Roma con con 34 morti, 220 a Milano con 4 morti, 276 a Genova con 2 morti, 234 a Bologna con 3 morti, 212 a Napoli con 5 morti, 190 a Venezia con 5 morti. A seguire le altre città.

Il numero più importante e interessante tuttavia riguarda il numero di decessi in rapporto alla popolazione: le città più sicure sono Torino e Napoli (insieme a Bari) con 2,4 e 2,5 morti ogni 100 mila abitanti, mentre la peggiore in assoluto è Verona con 6,5. A Roma e Milano sono 5,4 e 3,2; a Genova 3 morti ogni 100mila abitanti, a Firenze 5 e a Bologna 4,7. Roma, inoltre, registra ben 45 vittime tra i pedoni, Milano 16 e Napoli 6. La Campania è poi la regione dove si contano meno morti ogni 100mila abitanti, ossia 4: meglio fa solo la Liguria con 3,7.

Incidenti stradali in italia

Per quanto riguarda il dato nazionale, l’ISTAT spiega che:

Nel 2014, in Italia si sono verificati 177.031 incidenti stradali con lesioni a persone, che hanno provocato la morte di 3.381 persone (entro il 30° giorno) e il ferimento di altre 251.147. Rispetto al 2013, il numero di incidenti scende del 2,5%, quello dei feriti del 2,7% mentre per il numero dei morti la flessione è molto contenuta, -0,6%.

L’Italia si trova al quindicesimo posto tra i 28 membri dell’Unione Europea dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia. Inoltre:

Gli incidenti più gravi avvengono sulle strade extraurbane (escluse le autostrade), dove si sono registrati 4,63 decessi ogni 100 incidenti. Le vittime sono state invece 1,13 ogni 100 incidenti sulle strade urbane e 3,14 sulle autostrade. Il numero dei morti diminuisce su autostrade e strade extraurbane (-10,6% e -3,8% sull’anno precedente), aumenta, invece, sulle strade urbane (+5,4%).

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più