Facci dice che i napoletani non sanno scrivere, ma commette un errore grammaticale

filippo facci twitter errore grammaticale

Ormai l’affair Giletti – Facci è di rilievo nazionale, al quale stamattina si è aggiunta un’altra puntata, con il buon Filippo che confermava la propria opinione secondo cui Napoli farebbe schifo, invocando la libertà d’espressione che lui vorrebbe negare ad altri (mi riferisco alla causa con Wikipedia) e basando il suo libero convincimento su dati alla mano che, però, non fornisce.

Ma c’è di più. Oggi, su Twitter, riferendosi ai messaggi ricevuti dai napoletani, ha ridicolizzato questi ultimi perché non saprebbero scrivere:

“I migliaia di messaggi che ricevo (da napoletani) lo dimostrano una volta per sempre: la scuola dell’obbligo ha fallito”.

Peccato, però, che un utente gli faccia notare, giustamente, che la forma corretta è “le migliaia”, non “i migliaia”. Insomma, con uno strafalcione grammaticale Filippo Facci voleva mettere in luce quelli degli altri, sfottendoli. La coerenza. Curiosità: se provate a visitare il suo profilo Twitter, ha cancellato tutto. Che ci potevamo aspettare da una persona che ha, al posto del cognome, un congiuntivo fantozziano?

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più