L’Arena, Giletti: “Non ho mai pronunciato quella frase! Non era rivolta ai cittadini”

massimo giletti

Non poteva mancare la replica del conduttore televisivo Massimo Giletti, durante la puntata di oggi de L’Arena, sulla vicenda che lo ha visto protagonista nei giorni scorsi. Una bufera mediatica scoppiata dopo le sue affermazioni in trasmissione domenica scorsa.

Si parlava dei biglietti d’ingresso allo Stadio San Paolo concessi gratuitamente ai politici e durante questo dibattito il conduttore aveva affermato che “Napoli è una città indecorosa in alcuni punti e piena d’immondizia…“. Oggi pomeriggio Giletti ha voluto far rivedere ai telespettatori quel filmato affermando che lui non avrebbe mai pronunciato la frase “Napoli è indecente, continuando: “io mi assumo la responsabilità di quello che dico sempre, non di quello che non ho mai detto“.

Ricordiamo che il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, l’ha querelato per 10 milioni di euro, per aver pronunciato quella famosa frase. “Non era rivolto ai cittadini napoletani, – ha affermato il conduttore – ma alla classe dirigente!“.

Riascoltando il filmato – ha continuato Giletti – mi fa anche sorridere che un consigliere comunale dica che parlare di camorra sia un problema minimalista. Ma, il punto è un altro, io mi rivolgevo ad una classe dirigente e dicevo di andare a fare qualcosa per la città perché in alcuni punti è indecorosa e abbandonata. Come lo avevo detto di Roma, che è degradata con moltissima immondizia. La parola ‘Napoli è indecente’ non è mai stata detta e non mi appartiene, ma non mi appartiene per cultura rispetto a qualsiasi tipo di città, non solo a Napoli”.

E’ stato un giornalista, poco informato, che ha imboccato ‘Napoli è indecente’ al sindaco. – ha continuato il conduttore Rai – Bastava una telefonata, o poteva venire qui per chiarire. Per raccontare l’altra Napoli, non vuol dire non vedere le altre di Napoli“. “Si ricorda Signor Sindaco de Magistris il caso Erri de Luca, – ha concluso – dove lei ha esultato alla sua assoluzione dicendo che lei sarà sempre per la libertà di parola? Ma la libertà di parola vale solo per Erri de Luca o può valere una minima libertà di dire quello che ho detto?“.

Una frase, quest’ultima, che ricorda molto il post di qualche giorno fa di Selvaggia Lucarelli. Che il noto conduttore televisivo si sia ispirato a lei? Inoltre ha ribadito più volte di non aver detto quelle cose, però poi difende la sua libertà di pensiero e di parola: e allora, lo pensa o no che Napoli è indecorosa? 

giletti

Potrebbe anche interessarti