Video. Scontri tra studenti e polizia: sale a 6 il numero dei feriti

Corteo-studenti

Oggi, in tre città italiane, ha avuto luogo il corteo degli studenti e di alcuni sindacati, contro la riforma della scuola di Renzi e alcuni aspetti della legge 107; Roma, Torino e Napoli le città interessate: a Napoli si è arrivati allo scontro. Lo sciopero è stato indetto da Cobas, Unicobas, Anief e Cub e Napoli ha previsto un corteo, a detta della Digos non autorizzato, che è finito con uno scontro tra polizia e manifestanti presso il Gambrinus. Nel video di youreporter si vedono i contrasti tra le file di studenti e gli agenti. I giovani scioperanti indossano caschi e scudi di polistirolo; tuttavia due ragazzi sono rimasti feriti e uno di loro trasportati in ospedale in seguito ad un malore. Contusi anche quattro poliziotti, ma in modo lieve.

Dopo gli scontri e il proseguimento del corteo verso via Medina, due dei ragazzi, rappresentanti del gruppo, sono stati portati in questura dalla Digos, la quale incolpa, tra l’altro, gli scioperanti di aver informato la questura sugli spostamenti del corteo passo dopo passo e non prima.

Bombe carte sono esplose nei pressi del Teatro San Carlo e del Palazzo Reale, tuttavia difficile individuare i colpevoli, essendo il corteo formato non solo dagli studenti ma anche dalle file Cobas.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più