L’Isis esulta per l’attacco a Parigi e minaccia: “Ora tocca a Roma”

Foto di Qanta Ahmed su Twitter
Foto di Qanta Ahmed su Twitter

Parigi sotto attacco, l’Europa ha vissuto nella giornata di ieri, 13 novembre 2015, il suo 11 settembre. Il terrorismo si fa sempre più minaccioso, urge una attenta riflessione. Questa è una guerra e come tale va affrontata. Ufficialmente l’Isis non ha rivendicato l’attacco parigino, ma i suoi sostenitori tramite Twitter hanno utilizzato parole che lasciano poco spazio alle interpretazioni:

Parigi in fiamme“, e “tocca a Roma, Londra e Washington” ed ancora “Ricordate, ricordate il 14 novembre di #Parigi. Non dimenticheranno mai questo giorno, così come gli americani l’11 settembre“, a scriverlo è Rita Katz sul Site citando canali dell’Isis.

La Francia ha chiuso le frontiere, migliaia di uomini della polizia e dell’esercito sono impegnati a presidio del territorio, soprattutto nelle zone colpite dai terroristi.

La politica, su tutti Obama, ha preso una posizione netta e decisa mostrando solidarietà nei confronti del popolo francese e condannando il terrore scatenato in una serata da incubo per l’intera umanità.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più