Le migliori pasticcerie d’Italia 2016 secondo Gambero Rosso: ecco quelle campane

migliori pasticcerie gambero rosso

Anche quest’anno arriva in edicola la guida Pasticcieri&Pasticcerie del Gambero Rosso, giunta ormai alla sua quarta edizione ed incentrata sulla valorizzazione del mestiere di pasticciere. L’interesse del pubblico verso la pasticceria rappresenta un trend in crescita, con nuove forme, gusti, soprattutto incentrate sul nuovo fenomeno del cake design, attirando così anche tanti giovani che vogliono intraprendere questa carriera che, senza dubbio, richiede dedizione, sacrificio e rigore tecnico.

Sono tante le realtà premiate quest’anno in tutta Italia con i simboli delle tre e delle due torte e nella lista ci sono anche pasticcieri campani.

Tre le pasticcerie campane ad aggiudicarsi tre torte: L’Orchidea – Montesano Sulla Marcellana (SA) del pasticciere Giuseppe Manila, membro dell’Ampi (Accademia Maestri Pasticcieri Italiani) ed autodidatta, non avendo compiuto studi specifici. La sua bravura è il frutto della grande passione che mette nel suo lavoro dedicandosi sempre con fantasia e creatività. Non è infatti la prima volta che si aggiudica il premio Gambero Rosso. La Pasticceria Agricola Cilentana Pietro Macellaro – Piaggine (SA), nata dalla tradizione di famiglia in un territorio dove i profumi e i sapori sono il frutto di materie prime biologiche e provenienti dalla natura circostante, dai frutteti e dagli ortaggi, selezionati e lavorati poi sapientemente dalle mani di Pietro Macellaro. La Pasticceria di Pasquale Marigliano – Ottaviano (NA), anch’egli membro dell’’Accademia Maestri Pasticcieri Italiani.

Il premio due torte se lo aggiudica invece Sal De Riso  Minori (SA), un po’ a sorpresa dato il grande talento del pasticciere, Dolciarte di Avellino, Il Gabbiano di Pompei, Pansa di Amalfi, Pasticceria Pepe di S. Egidio Monte Albino (SA).

Potrebbe anche interessarti