Video. Cardinale Sepe: “La famiglia gay è taroccata come le valigie dei cinesi”

Sepe

Sabato 12 dicembre, alle ore 12, in occasione dell’apertura della porta santa al Duomo, la redazione del Corriere del Mezzogiorno ha incontrato il cardinale Crescenzio Sepe.

In questa occasione il Cardinale ha affrontato vai argomenti tra cui quello delle unioni civili. “La Chiesa – ha affermato Sepe – non può non rispettare i diritti di ogni persona, sono diritti umani che precedono quelli sociali e politici. Ma si tenta di assimilare al diritto di una famiglia, quella formata da uomo e donna, quelle unioni che famiglia non sono. La natura è quella e non puoi dire che è famiglia. Perché taroccare, è come se io andassi a Piazza Mercato, volessi comprare una valigia e loro me la presentano come bella e invece è fatta dai cinesi!“.

Ad ognuno il proprio diritto di replica. Ognuno è libero di avere le proprie idee e le proprie convinzioni morali e religiose. La Chiesa tenta di darsi una “rinfrescata” e una parvenza di modernità, ma proprio non ci riesce. Che la natura sia quella è senza ombra di dubbio, ma paragonare una coppia gay ad una valigia fatta dai cinesi sembra un po’ eccessivo.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più