San Giorgio, in arrivo nuovo materiale per la raccolta differenziata. Ecco dove sarà depositato

raccolta differenziata

Le attrezzature sono in arrivo, l’accordo con la caserma Cavalleri invece è già stato raggiunto. Il Comune di San Giorgio a Cremano coglie così due piccioni con una fava e prosegue nella corsa al miglioramento dei dati cittadini relativi alla raccolta differenziata. Lo farà grazie ai nuovi 15mila materiali per la raccolta dei rifiuti di cui l’amministrazione sarà fornita mediante un apposito finanziamento. Nella fattispecie si tratta di contenitori carrellati, secchielli per utenze domestiche e commerciali, contenitori stradali per la raccolta differenziata, contenitori carrabili e 50 mini isole ecologiche, i quali saranno tutti depositati e sorvegliati all’interno di un’area di 600mq appartenente al Secondo Comando delle Forze di Difesa.

Lo spazio messo a disposizione dell’esercito, in effetti, ben si presta alle esigenze a cui dovrà far fronte il Comune, non appena saranno giunte le attrezzature richieste per l’implemento dei servizi di raccolta differenziata. Per il deposito temporaneo dei contenitori e delle mini isole, infatti, è necessario uno spazio con particolari caratteristiche, tra cui l’accessibilità da parte di automezzi di grosse dimensioni e la sorveglianza 24 ore al giorno. Proprio per queste ragioni il sindaco Giorgio Zinno ha presentato il progetto al comandante, il Gen. Luigi Francesco De Leverano, che si è reso immediatamente disponibile ad accogliere la proposta e quindi le attrezzature.

Non solo, perché grazie alla disponibilità delle forze armate, il Comune di San Giorgio a Cremano potrà per giunta risparmiare sulle spese che questo nuovo progetto comporterà. La cifra totale per il deposito e la sorveglianza da conferire all’Esercito per servizi di manutenzione, infatti, sarà inferiore ai 4mila euro, mentre qualsiasi altra soluzione sarebbe costata almeno tre volte di più. L’accordo, comunque, ha una durata di sei mesi, il tempo necessario allo smistamento completo del nuovo materiale presso tutte le abitazioni ed i luoghi pubblici deputati.

Ho trovato nel Gen. De Leverano grande disponibilità ad accogliere la nostra proposta – spiega il Primo Cittadinoquesto accordo per la raccolta differenziata ci ha consentito di raggiungere un duplice scopo: un notevole risparmio economico per l’Ente e una interazione propositiva e produttiva con l’Esercito Italiano, che rappresenta una delle maggiori Forze Armate in Italia“.

L’assessore all’Ambiente Ciro Sarno, invece, sottolinea l’impulso che l’amministrazione sta dando all’incremento della raccolta differenziata: “Con l’arrivo di oltre 15 mila contenitori e 50 mini isole ecologiche intendiamo consegnare ai cittadini le attrezzature necessarie per compiere una corretta raccolta dei rifiuti. E’ chiaro che l’impegno deve essere bilaterale. Smaltire correttamente la spazzatura significa ottenere un beneficio per l’intera comunità”.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più