Nasce a Napoli la prima sala di registrazione gratuita

sala registrazione napoli

Una sala di registrazione gratuita per i giovani musicisti di napoli. E’ il progetto nato a Pianura all’interno della “Casa della Cultura”, grazie all’impegno dell’associazione Articolo 45. La sala destinata alla musica è stata battezzata “Pino Daniele”, omaggiando il cantautore napoletano, la cui musica ha accompagnato ed ispirato, da sempre, gli artisti napoletani.

Lo spazio sarà a disposizione di tutti i giovani musicisti, dai 16 ai 29 anni che presenteranno domanda presso la sede, in vista di far conoscenza con i giovani che gestiscono il progetto. Non si tratterà solo di condivisione degli spazi, ma anche di collaborazione artistica e scambio di energie, in una città che esplode di passione musicale e voglia di attualizzare sogni e progetti. Si tratta, infatti, della prima sala di registrazione gratuita della Regione, simbolo pertanto, della fortissima volontà da parte dei giovani di creare spazi di vita, di socialità, diversamente intesa da quella che oggi pare vivere fortemente sui Social, ma lacunosa nella realtà. Le istituzioni, in questo caso, hanno ben inteso le sane intenzioni dei giovani di Pianura, ideatori dello spazio, favorendo una politica per i giovani e con i giovani.

Di fatti, all’evento inaugurale, che si terrà l’8 febbraio intorno alle 12, saranno presenti anche alcuni ospiti politici tra cui il sindaco Luigi De Magistris.

La Casa Della Cultura è anche sede di OndawebRadio, che trasmette in diretta on-line 24 ore, condotta dal famoso speaker Francesco Palmieri. Sempre più massiccia, inoltre, è la presenza degli studenti che adoperano le aule studio all’interno della struttura, evitando di recarsi ogni giorno all’Università per cercare un posto adatto alla concentrazione.

Un segnale forte da parte di una delle periferie più discusse, forse, della città, in cui, solo marginalmente, si avvertono i reali interventi della politica. Tuttavia, è dalla periferia che dovrebbe partire la rivoluzione istituzionale, poiché è qui che si avverte maggiormente il fabbisogno delle infrastrutture, delle regolamentazioni e della coesione sociale.

Potrebbe anche interessarti