Video. In Corea del Sud si canta in napoletano, stregati dalla nostra lingua

Corea del Sud

Una mattina come tutte le altre in questo mercato cittadino della Corea del Sud. C’è il macellaio, il pescivendolo, il fruttivendolo e tanti clienti intenti a scegliere il prodotto migliore da portare a casa per pranzo.

Ed è così che all’improvviso i commercianti iniziano ad intonare le note di una canzone a noi più che familiare: “Funiculì Funiculà”, interamente in napoletano. Dopo lo stupore iniziale dei clienti del mercato, anche loro seguono a cantare, ognuno a proprio modo la melodia di quel pezzo tanto conosciuto nel mondo, che insieme a “‘O sole mio” è tra le canzoni più famose del globo.

Il video del Flashmob è stato caricato sulla pagina facebook dal celebre giornale The Hankyoreh letteralmente “The Korean Nazione. Il giornale è nato in Corea del Sud nel 1988 come alternativa ai giornali esistenti da prima che sono influenzati dal governo autoritario del momento. 

La canzone partenopea “Funiculì funiculà” nata nel 1880 è stata ispirata dall’inaugurazione della prima funicolare del Vesuvio, costruita nel 1879, per raggiungere la cima del Vesuvio. Non è la prima volta che all’estero cantano in napoletano, era già accaduto a Monaco e a Buenos Aires. Dopo oltre un secolo, non solo è ancora attuale ma è capace di far conoscere la cultura napoletana al mondo intero che non smette di appassionarsi alla nostra terra.

Per visualizzare il video cliccaci su!

대전 중앙시장에 깜짝 놀랄만한 일이 벌어졌다!?시장 사람들이 모두 한통속? 생선 팔던 아주머니가 갑자기!!! (이어폰 필수) #대전_중앙시장 #전통시장 #플래시몹 출처 : 중소기업청 / 목원대 성악뮤지컬학부 재능기부

Pubblicato da 한겨레 su Giovedì 4 febbraio 2016

Potrebbe anche interessarti