Dopo la “quattro formaggi” arriva la “quattro latti” di Gino Sorbillo

 

gino quattro lattiLa pizza ai “quattro formaggi” è uno dei gusti storici e famosi del piatto napoletano per eccellenza, conosciuta e richiesta specialmente dai più golosi e da chi non ha particolari problemi nella digestione. Quindi, come migliorare un piatto che per molti è perfetto così com’è? Ci ha pensato Gino Sorbillo, mente e nome della storica pizzeria di Napoli in via dei Tribunali 132, creando l’innovativa pizza ai “quattro latti”.

L’idea è nata dalla collaborazione con Gigi Muroli, creatore e proprietario di “Sogni di Latte”, un negozio interamente dedicato ai formaggi in via Cilea. Oltre alla classica distinzione fra i tipi di formaggio, presente nella ricetta classica, Sorbillo ha fatto in modo che ogni prodotto utilizzato venga realizzato con un tipo di latte diverso. Infatti, da quanto mostrato durante la puntata di “La Prova del cuoco”, dove oggi il pizzaiolo ha mostrato la ricetta della nuova creazione: sulla pizza, che a differenza della “quattro formaggi” è rossa, quindi col pomodoro, vanno aggiunti ricotta di capra, gorgonzola, gorgonzola di bufala, pecorino romano grattugiato e per completare il tutto pezzi di burrata pugliese stracciata con le mani.

“Quattro Latti — spiega Vincenzo Pagano, patron di “Scatti di gusto” che ha collaborato nella creazione della pizza, sul Corriere del Mezzogiorno – già dal nome va oltre la vecchia 4 formaggi. Innanzitutto è rossa, con il pomodoro, e Gino ha saputo dare immediato equilibrio a 4 latti diversi: mucca, capra, pecora, bufala. Tra l’altro utilizziamo un formaggio di bufala del Nord a sottolineare la capacità di ‘Sogni di Latte’ di selezionare eccellenze ovunque si trovino, con occhio attento e mente aperta”. Per chiunque volesse ordinarla, la nuova pizza sarà disponibile nella pizzeria Sorbillo a partire da mercoledì 17 febbraio 2016.

Potrebbe anche interessarti