Video. Figuraccia di Renzi in Argentina: recita una poesia, ma sbaglia autore

Renzi Buenos Aires

Nuova figuraccia per il nostro Premier Renzi all’estero: dopo i suoi, ormai leggendari, problemi con la lingua inglese il Presidente del Consiglio ha dato prova di se anche con la lingua spagnola. Durante la sua visita istituzionale in Argentina, Renzi ha tenuto una Lectio Magistralis all’università di Buenos Aires.

Gli studenti e le più grandi cariche istituzionali argentine hanno quindi potuto ammirare il nostro premier alle prese con la loro lingua. Ha, infatti, deciso di declamare alcuni versi in spagnolo che lui stesso ha attribuito al più grande autore argentino, Jorge Luis Borges. Tralasciando una maccheronica e abbastanza comica dizione spagnola l’errore del Premier è stato ben più grave. Nonostante quello che si legge su alcune pagine Facebook, i versi declamati non appartengono a Jorge Luis Borges, un particolare che gli studenti argentini sanno bene. Renzi è caduto nel classico errore in cui cade la popolazione dei social network: attribuire citazioni, frasi ed aforismi a personaggi che non si sarebbero mai sognati di proferirli. Fino a quando a fare questi errori sono ragazzini, tutto sereno, ma, se si tratta di un capo di stato in visita istituzionale, la cosa diventa grave.

Ecco il video preso da “Il Corriere Tv”:

Potrebbe anche interessarti