Furti d’auto: attenzione, queste le nuove tecniche dei ladri

Tentato furto d'auto a Pompei, un uomo finisce in manette

Nuove trappole per gli automobilisti. Dopo la truffa dello specchietto, della ruota bucata e della pietra, la nuova tecnica si serve di una corda.

Come riferisce il Liberoquotidiano.it, un uomo di Napoli ha segnalato alle forze dell’ordine una trappola che gli è stata tesa da alcuni malviventi. Intorno alla mezzanotte, in zona Flegrea, l’automobilista si è trovato davanti una corda tesa da una parte all’altra della strada, all’altezza del parabrezza. Andando abbastanza piano è riuscito a vederla e a frenare. La corda si è spezzata causando solo un danno ai tergicristalli, ma nel momento in cui ha frenato due uomini si sono avvicinati all’auto, l’automobilista ha accelerato ed è scappato via. Una situazione che si è conclusa bene ma che poteva avere conseguenze gravi. Le forze dell’ordine temono che il metodo possa diffondersi.

Un’altra “tecnica” che si sta diffondendo in tutta Italia, è quella del bigliettino, che non comporterebbe il furto della propria vettura, ma la vittima potrebbe essere raggirata. Viene lasciato un bigliettino sul parabrezza, molto simile ad una multa, con sopra scritto che durante la manovra di parcheggio si è urtato l’auto davanti o dietro, chiedendo una constatazione amichevole di incidente. Le forze dell’ordine consigliano di non cedere mai e avvertire, mostrando il bigliettino, Polizia, Vigili e Carabinieri.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più