‘O tuono ‘e marzo: che cos’è e cosa accade quando arriva

'o tuono 'e marzoTradizione meteo-popolare vuole che nel mese di marzo, ogni anno, arrivi un tuono fortissimo. Un boato fuori dal normale, ben distinguibile dagli altri, che segna il mese pazzo.

Questo tuono è conosciuto come ‘O tuono ‘e marzo e, simbolicamente, annuncia l’arrivo della rinascita, della primavera che si fa largo tra le temperature invernali. Un tuono dal rumore incessante che sveglierebbe tutte le specie in letargo, informando loro che è giunto il momento di ri-vivere. Il tuono che dice alle serpi di uscire dalle tane e affrontare la primavera.

‘O tuono ‘e marzo non è una credenza napoletana, bensì del paese intero. Tuttavia, ben nota è la commedia di Vincenzo Scarpetta del 1912, intitolata proprio O’tuono ‘e marzo, interpretata da Eduardo De Filippo.

Durante una notte di marzo, un tuono fortissimo irrompe nei cieli ed una donna, spaventata, in cerca della camera del fratello in un albergo, si trova in quella sbagliata, a causa del buio dei corridoi; la camera apparteneva ad uno sconosciuto. Quella notte i due consumarono un rapporto d’amore, da cui una gravidanza illegittima.

Un tuono che ha risvegliato gli istinti naturali e suggerito di uscire dalle tane. Un inno alla ri-nascita dei sensi, un riferimento sottile e ludico, messo in scena dalla delicata eleganza di Scarpetta e la tumità di Eduardo.

Per gli antichi romani marzo era il primo mese dell’anno e il dio che più di tutti veniva celebrato durante questa stagione era Marte. Se, infatti, Marte è per lo più conosciuto come dio della guerra per la cultura romana, c’è da dire che nella cultura romana arcaica esso era prima di tutto dio del Tuono, della Pioggia e della Fertilità.

In effetti marzo è anche definito il mese pazzo, proprio a causa della variabilità circa i fenomeni atmosferici. Fenomeni che determinano il cambio delle stagioni, della vita agraria e della rinascita naturale. Le previsioni meteo non possono illuminarci sulla data specifica del tuono, pertanto restiamo attenti: ‘o tuono ‘e marzo è in agguato e, di conseguenza, anche i suoi… risvegli.

 

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più