Dal “caffè sospeso” al “biglietto sospeso”: l’idea di un museo di Napoli

biglietto sospesoDa giovedì santo fino al 31 dicembre, se sei di buon umore potrai lasciare un Biglietto Sospeso, per far si che uno sconosciuto accedi gratuitamente al Museo, proprio come si faceva col caffè nella Napoli di un tempo, in cui piccoli gesti di solidarietà sociale divenivano simbolo di grande generosità. La generosità partenopea, di fatti, è sempre stato un tratto distintivo del nostro popolo e questa volta si potrà regalare un altro tipo di piacere: l’accesso alla cultura. Il Museo che ha promosso questa iniziativa, riadattando una pratica antica al tessuto odierno, è il Museo Madre, il Museo di Arte Contemporanea Donnaregina.

Da giovedì 24 marzo fino al 27, inoltre, il Museo stesso metterà a disposizione 10 biglietti sospesi al giorno, abbassando, inoltre del 50% il prezzo del biglietto per chi ne volesse prendere uno sospeso per beneficiare un fortunato sconosciuto. Per cui il biglietto costerà solo 3,50 per chi vorrà regalarlo.

LEGGI ANCHE
Al MADRE in mostra gli scatti di Boris Mikhailov, il fotografo del post comunismo

Un’iniziativa che ben si innesta nella consueta politica del Madre, il quale, da sempre, promuove la divulgazione della cultura e dell’arte ad ampio raggio, sperimentando nuovi canali di accesso e nuovi modi di approccio.

A pasquetta, per giunta, un ulteriore incentivo per visitare il Museo: l’entrata sarà gratuita.

Potrebbe anche interessarti