Napoli, donna contrae l’influenza aviaria al Policlinico: è in coma

AviariaAveva deciso di effettuare un trattamento che le potenziasse le difese immunitarie, ora è in sala rianimazione per aver contratto il virus H1N1, quello dell’influenza aviaria. E’ successo ad Elena Petti, una donna di 56 anni che vive nel centro storico di Napoli ma che ora è ricoverata al Policlinico federiciano. Proprio qui stava curando dal 2013 una leucemia linfatica, che le aveva provocato un crollo delle difese immunitarie.

Ma veniamo ai fatti. Come riportato da Il Mattino, La donna avrebbe dovuto recarsi in ospedale il 7 aprile per le cure pattuite con i medici. Questi ultimi, però, le comunicano che il letto non è ancora disponibile. Secondo informazioni raccolte dalla famiglia, quel posto era occupato precedentemente da un paziente affetto proprio dal virus H1N1, trattato per questa patologia ma poi deceduto.

Passa una settimana e, finalmente, il 13 aprile, Elena può iniziare il trattamento. In questi giorni, però, contrae una “comune” influenza, che comunque non le impedisce di proseguire la cura nel reparto di Immunologia. Qualcosa però non va. Le condizioni della donna peggiorano, viene trasferita in Rianimazione e le viene effettuato due volte il tampone faringeo per la ricerca del virus H1N1: primo risultato negativo, il secondo invece parla chiaro. Elena ha contratto l’influenza aviaria.

Così, la donna viene indotta in coma farmacologico e isolata. Le sue condizioni restano gravi. I parenti chiedono spiegazioni. Intanto, le voci sul presunto paziente affetto dallo stesso virus e poi deceduto continuano a rincorrersi.

 

Potrebbe anche interessarti