Roma, in fiamme l’attico di Pino Daniele. Indagini aperte sul motivo dell’incendio

Pino-Daniele

28 aprile, ore 18:00 circa: scoppia un incendio a Roma, in un palazzo di sei piani in piazza Mazzini 27. La piazza si blocca, tra lo stupore delle automobili e dei passanti: si tratta del palazzo abitato, in passato, dall’amatissimo cantautore napoletano, Pino Daniele. E’ la ex moglie del cantante, Fabiola Sciabbarrasi, ad oggi, a vivere nell’appartamento, colpito dalle fiamme nel tardo pomeriggio della giornata di ieri.

Attico e superattico totalmente distrutti, per la Sciabbarasi, e giudicati del tutto inagibili. Per fortuna l’appartamento era vuoto al momento del rogo, causa trasloco in corso d’opera. Evacuati alcuni condomini ed abitanti del palazzo, due squadre di vigili del fuoco, muniti di autoscala ed autobotte, sono prontamente intervenute, prima che il danno si propagasse altrove, scagliandosi contro le fiamme.

Nessun intossicato o ferito, dunque. Le ambulanze del 118, pervenute sul posto, sono ritornate indietro dopo poco, e vuote. Gli agenti di polizia del Commissariato Prati stanno indagando e cercando di far luce sulle cause dell’evento, al momento non ancora ben chiare. Tante le ipotesi, tanti i punti di domanda sul rogo improvvisamente divampato.

Potrebbe anche interessarti