Grazzanise. Tenta il suicidio al cimitero e manda selfie ai parenti

cimitero Grazzanise

Un tentativo di suicidio a lieto fine nel cimitero di Grazzanise, quello che ha visto come protagonista una donna originaria del paese anche se attualmente vive a Frignano. La 34enne nella mattinata di lunedì 13 giugno è arrivata in macchina davanti al cimitero, ha posteggiato e una volta dentro dopo aver scavalcato un cancello si è tagliata le vene inviando poi la foto delle ferite ai suoi familiari.

Un ultimo disperato appello che è stato raccolto subito dai genitori della donna, tanto che sono stati allertati immediatamente i carabinieri della locale stazione e loro hanno avvisato sia il sindaco di Grazzanise che il custode del cimitero affinché intervenissero, visto che solitamente di lunedì mattina i cancelli sono chiusi. Una volta che i primi soccorsi sono arrivati sul posto hanno trovato la donna ancora in stato di shock e con evidenti segni sui polsi.
Il primo cittadino di Grazzanise, Vito Gravante, che nella vita di tutti i giorni fa il medico, si è adoperato in prima persona per soccorrere l’aspirante suicida e successivamente il personale del 118 l’ha trasferita nella struttura della clinica Pineta Grande di Castelvolturno dove si trova sotto osservazione ma non in pericolo di vita.

Resta al momento misterioso il movente che ha portato la donna a compiere un gesto così estremo, tanto che sono stati ascoltati i suoi familiari in attesa di parlare direttamente con lei.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più